Politica

Azioni concrete contro il degrado, parla il neo assessore Gianni Teodoro

Verranno intensificati i controlli. E poi un appello: “Possiamo programmare qualsiasi azione riteniamo giusta e corretta, ma senza la collaborazione della città il lavoro è utile ma parziale”

Si è svolta ieri al comando della Polizia Municipale una conferenza stampa per fare il punto sulla situazione degrado, sugli strumenti per combatterlo e sulle azioni che verranno intraprese in tal senso. Erano presenti il sindaco Marco Alessandrini, il neo assessore alla Polizia Municipale Gianni Teodoro, il comandante Carlo Maggitti, oltre a consiglieri di maggioranza e responsabili e agenti dei servizi della Polizia Municipale coinvolti nelle azioni svolte e da svolgere.

“Possiamo programmare qualsiasi azione riteniamo giusta e corretta, ma senza la collaborazione della città il lavoro è utile ma parziale – ha sottolineato Teodoro – Uno degli obiettivi che intendo portare avanti è proprio quello di trovare un contatto con la città, sul fronte pulizia lo faremo subito insieme all'assessore all'Igiene Urbana Paola Marchegiani con una campagna informativa sulla città, facendo capire che vogliamo essere collaborativi e non repressivi. Anche perché il rispetto delle regole ci consente di risparmiare i costi aggiuntivi che le violazioni comportano. In tal senso molto farà anche il controllo, la Polizia Municipale presidierà il territorio con gli addetti all'Igiene Urbana, faremo servizio in borghese e con auto civetta per colpire chi non rispetta le regole”.

Siamo convinti della centralità della lotta al degrado e della tutela dell'ordine pubblico per garantire condizioni di vita migliore alla cittadinanza – ha detto Alessandrini – Da un lato deve esserci una netta attività di repressione affidata a Polizia Municipale e forze dell'ordine, dall'altro con l'assessore alle Politiche Sociali Antonella Allegrino è in atto un'azione di presenza e accoglienza delle istituzioni, volta a conoscere la situazione nel profondo e ad aiutare quanti vogliono essere aiutati. Conosciamo le criticità e le trattiamo, ma la lotta contro il degrado passa anche per riqualificazioni importanti di luoghi che per troppo tempo sono stati in disuso o fermi e ci stiamo adoperando anche in questo. A ciò aggiungo un appello alla cittadinanza: usare le piste ciclabili e non andare in bici sul marciapiede, oppure rispettare gli orari e le regole per il conferimento della spazzatura. Per educare possiamo immaginare sanzioni e multe, ma dobbiamo avere la collaborazione della città”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azioni concrete contro il degrado, parla il neo assessore Gianni Teodoro

IlPescara è in caricamento