Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Azione Universitaria consegna al sindaco ‘Mille firme per una Città Universitaria’

Consegnate ad Alessandrini le 1.017 firme degli studenti universitari di Pescara che hanno sottoscritto la petizione 'Mille firme per una Città Universitaria', contenente 4 proposte concrete per trasformare il capoluogo adriatico in una città a misura di studente

Sono state consegnate al sindaco Marco Alessandrini le 1.017 firme degli studenti universitari di Pescara che hanno sottoscritto la petizione di Azione Universitaria ‘Mille firme per una Città Universitaria’, contenente 4 proposte concrete per trasformare il capoluogo adriatico in una città a misura di studente.

Oltre mille firme con le quali chiediamo assistenza a tutto campo, compresa quella sanitaria, per gli universitari che scelgono Pescara come sede di vita e di studio; agevolazioni sulla mobilità; istituzione dei servizi culturali; istituzione di una rete per connettere domanda e offerta di lavoro, al fine di dare un’occasione concreta ai ragazzi. È nostra intenzione far pervenire lo stesso documento, con firme annesse, al Presidente Tua affinchè si apra un Tavolo di concertazione su tali istanze”. È quanto hanno dichiarato i rappresentanti di Pescara Nicola Silvestri, Senatore accademico dell’Università ‘d’Annunzio’ e coordinatore di Azione Universitaria Pescara; Lorenzo Vicerè, Nicolò Gatti, Davide Pietrangelo, Federico Giampietro, Francesca Di Michele, Giuseppe Spina e Gianluca D’Amico, che ieri pomeriggio hanno consegnato le firme al sindaco Alessandrini, accompagnati dal Vicecapogruppo di Forza Italia Vincenzo D’Incecco.

Lo scorso 28 novembre – ha spiegato Silvestri al sindaco Alessandrini – Azione Universitaria è stata sentita in Commissione, una seduta nella quale abbiamo presentato una piattaforma di idee e iniziative, alle quali, subito dopo, abbiamo deciso di dare forma e concretezza chiedendo la condivisione e la partecipazione degli studenti. In appena una settimana abbiamo raccolto 1.017 firme di adesione, comunque una rappresentanza simbolica importante per un ateneo che conta 10.872 iscritti, dunque quasi 11mila studenti”.

Due gli obiettivi della piattaforma: da un lato agevolare e facilitare la vita degli studenti, gran parte dei quali fuorisede, provenienti soprattutto dal sud, che scelgono di studiare e quindi di vivere a Pescara e che hanno bisogno di servizi pratici e accessibili; dall’altro lato rendere Pescara una vera città universitaria, dunque una città accogliente per chi viene da un’altra regione, non ha mezzi di locomozione e deve poter contare sulla presenza del territorio al proprio fianco. Tutto questo passa attraverso l’apertura di un dialogo con tutte le Istituzioni preposte alla gestione degli spazi pubblici e alla fornitura di quei servizi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azione Universitaria consegna al sindaco ‘Mille firme per una Città Universitaria’

IlPescara è in caricamento