rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Caos lungo l'autostrada A14: Marsilio presenta un esposto in procura

Il governatore della Regione Abruzzo ha presentato un esposto alle procure di Teramo e Pescara in merito alle code per i lavori e sequestri nel tratto della A14 dal confine con le Marche fino a Vasto

Un esposto presentato alle procure di Pescara e di Teramo, per la situazione di caos e disagi lungo il tratto della A14 dal confine con le Marche fino a Vasto, dove si registrano costantemente code, rallentamenti e problemi per automobilisti ed autotrasportatori.

AUTOSTRADA A14, ANCORA INCUBO CODE

A presentarlo il presidente della Regione Abruzzo Marsilio, che sottolinea come la situazione sia diventata insostenibile. Già prima del lockdown a causa dei lavori e dei sequestri giudiziari di alcuni viadotti la situazione era molto complicata, ma ora con l'arrivo delle vacanze e l'aumento dei mezzi circolanti il problema è diventato un'emergenza causando danni economici, ambientali e disagi per tutti coloro che percorrono l'autostrada adriatica in Abruzzo, soprattutto nei tratti dove sono presenti restringimenti di carreggiata.

"Auspico che gli organi competenti possano eseguire gli opportuni accertamenti e valutare la sussistenza di eventuali profili penalmente rilevanti in relazione ai fatti dedotti e la necessità dell'intervento della Pubblica autorità per la pronta soluzione della vicenda"

Marsilio ha chiesto anche di conoscere l'esito dell'esposto per valutare anche una richiesta di risarcimento dei danni subiti dalla regione Abruzzo. Ricordiamo che Aspi ha proceduto all'attivazione dello sconto del 50% nel tratto che dal confine con le Marche arriva a Pescara Nord per tutti gli utenti che percorrono l'autostrada interessata dai cantieri e dalle modifiche alla viabilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos lungo l'autostrada A14: Marsilio presenta un esposto in procura

IlPescara è in caricamento