Politica

L'assessore Martelli sulle autocertificazioni accettate anche dai privati: "I cittadini risparmieranno soldi, tempo e file"

Cambia infatti il regolamento del testo unico sulla documentazione amministrativa che impone anche ai soggetti privati di accettare le autocertificazioni riguardanti anagrafe e stato civile

L'assessore comunale Martelli ha annunciato un'importante novità per i cittadini sul fronte della gestione della pubblica amministrazione e della burocrazia. Con l'entrata in vigore delle modifiche al testo unico sulla documentazione amministrativa, infatti, anche i soggetti privati dovranno accettare le autocertificazioni prodotte dagli utenti per i certificati anagrafici e di stato civile.

Una svolta che renderà molto più semplice, rapido e meno oneroso per il cittadino dover produrre documentazioni che fino ad ora prevedevano la richiesta esclusivamente presso gli uffici pubblici con un risparmio di tempo, file e di costi di bolli obbligatori. Inoltre, ricorda l'assessore, sarà anche un vantaggio in piena emergenza Covid in quanto si eviteranno file e possibili contatti evitabili grazie all'autocertificazione.

Resta l'obbligo, per le amministrazioni pubbliche, di verificare la veridicità delle autocertificazioni prodotte su richiesta dei privati che le hanno ricevute producendo a sua volta un documento che certificherà o integrerà quanto scritto dal titolare dell'autocertificazione. L'assessore ha aggiunto:

È stato quindi  predisposto il modello "Richiesta verifica dati autocertificazione da parte di privati", da utilizzare per chiedere conferma al Comune di quanto dichiarato dal cittadino e da trasmettere per ora solo all'indirizzo e-mail servizio.anagrafe@comune.pescara.it.

Per informazioni: Alessandra Di Zio (tel. 0854283580 - mail dizio.alessandra@comune.pescara.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore Martelli sulle autocertificazioni accettate anche dai privati: "I cittadini risparmieranno soldi, tempo e file"

IlPescara è in caricamento