Auto incendiata al Ferro di Cavallo, Pettinari: “Un altro vile attacco a un cittadino onesto”

La vettura andata a fuoco questa mattina, intorno alle 5.30, appartiene infatti a un uomo che già qualche settimana fa, come forma di intimidazione, aveva subìto la distruzione dei vetri della stessa macchina che oggi è stata bruciata

Il vice presidente del consiglio regionale, Pettinari, interviene sulla vicenda dell'auto incendiata al Ferro di Cavallo, parlando di “un altro vile attacco a un cittadino onesto, che non ha intenzione di chinare il capo di fronte alla supremazia dei criminali”. La vettura andata a fuoco questa mattina, intorno alle 5.30, appartiene infatti a un uomo che già qualche settimana fa, come forma di intimidazione, aveva subìto la distruzione dei vetri della stessa macchina che oggi è stata bruciata.

Queste le parole di Pettinari:

“Rivolgo un appello all'amministrazione per trasferire immediatamente questa famiglia in un'altra abitazione popolare, in una zona più sicura, affinché sia protetta da altre possibili ritorsioni. Una richiesta che avevo già avanzato nei giorni scorsi, e che adesso non deve più rimanere inascoltata”.

L'esponente del Movimento 5 Stelle fa sapere di aver già avuto diversi colloqui con le istituzioni preposte al controllo del territorio per fare luce "su questo atto vandalico vigliacco". Inoltre oggi Pettinari ha parlato con il Prefetto "e sono sicuro che potrà sollecitare l'amministrazione comunale a trasferire questa persona e altre che sono state vittime di atti molto gravi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento