rotate-mobile
Politica

Aumento tasse a Pescara, Alessandrini: "Pura demagogia dal centrodestra"

Il sindaco Alessandrini interviene in merito alla protesta di questa mattina dell'opposizione riguardante l'aumento delle tasse locali, parlando di pura demagogia da parte del centrodestra

Alessandrini interviene in merito alla protesta di questa mattina, da parte dell'opposizione, sull'aumento delle tasse cittadine, parlando di un centrodestra che cerca di alimentare gli istinti più bassi dei cittadini, senza alcun senso di responsabilità e sincerità.

"Noi avevamo l’esigenza di salvaguardare i conti, ed è un ruolo che abbiamo preso subito in carico: con le imposte abbiamo dovuto reperire circa 18 milioni, abbiamo operato tagli per circa 4 milioni, ma ancora non è stato sufficiente per appianare un disavanzo di ulteriori 4 milioni e rotti di euro che, torniamo a precisare, noi non abbiamo generato." ricorda Alessandrini aggiungendo che il cammino è ancora lungo e difficile, e che sono finiti i tempi delle finanze allegre e trasferimenti a pioggia dal Governo centrale verso il Comune.

"Vogliamo affrontare con responsabilità e non con demagogia questo periodo, chiediamo sacrifici alla città, ma li facciamo anche noi, ricordo che il Sindaco e la Giunta si sono tagliati le indennità e che le famigerate spese per lo staff sventolate dagli oppositori come pietra dello scandalo di questa Amministrazione, sono meno di un terzo di quelle sostenute dalla precedente”. conclude il sindaco di Pescara.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento tasse a Pescara, Alessandrini: "Pura demagogia dal centrodestra"

IlPescara è in caricamento