Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Aumentano gli stipendi dei direttori regionali, Pettinari: “Ennesimo schiaffo agli abruzzesi in difficoltà”

I compensi di posizione vengono accresciuti a 69.750 euro per 13 mensilità in base alla Drg/47 dell’8/10/2020. L'ira del vice presidente del consiglio regionale: “Siamo davanti ad un’operazione che va in contrasto con ogni forma di buon senso”.

Domenico Pettinari

Aumentano gli stipendi dei direttori regionali, e Pettinari parla di “ennesimo schiaffo agli abruzzesi in difficoltà”. I compensi di posizione vengono infatti accresciuti a 69.750 euro per 13 mensilità in base alla Drg/47 dell’8/10/2020. Esplode l'ira del vice presidente del consiglio regionale, per il quale “siamo davanti ad un’operazione che va in contrasto con ogni forma di buon senso”.

“La Retribuzione di Posizione – spiega Pettinari – è una delle tre voci che costituisce il compenso dei direttori e che, a seconda di criteri di valutazione sul lavoro svolto, veniva calcolata per ogni singolo dipartimento. Oggi con l’approvazione di questa delibera viene equiparata per tutti a oltre 69mila euro per 13 mensilità: ci sono direttori che vedranno aumentare la retribuzione di posizione da circa 50mila, a 69.750,00. Ma non è finita qui, questo aumento è addirittura retroattivo, come si legge dal provvedimento stesso “di stabilire, altresì, la decorrenza degli effetti del presente atto alla data del 29.05.2020”. Tutto questo è inaccettabile”.

Non è la prima volta che Pettinari denuncia aumenti di tale tipo: già a maggio aveva parlato di un aumento di questa voce di stipendio. "Le casse di Regione Abruzzo non sono il bancomat di nessuno, se lo mettano bene in testa tutti", conclude l'esponente del Movimento 5 Stelle.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano gli stipendi dei direttori regionali, Pettinari: “Ennesimo schiaffo agli abruzzesi in difficoltà”

IlPescara è in caricamento