rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Giampietro e Pagnanelli (Pd): "Dopo l'autovelox l'aumento parcheggi nuova tassa occulta"

I consiglieri comunali tornano a criticare il riassetto deciso dalla Giunta Masci: "la scelta fatta dimostra che quello di via di Sotto era solo un balzello"

“Ci siamo battuti per anni per la sicurezza nel tratto stradale di via di Sotto migliorandone la viabilità, ma l'autovelox che prevedeva il limite di 30 chilometri orari era una vera tassa occulta e la riprova è che, ad un anno dalla sua dismissione, arrivano gli aumenti dei parcheggi”.
A dichiararlo il capogruppo comunale del Pd Piero Giampietro insieme al collega Francesco Pagnanelli per il quale che di “tassa occulta” si trattava, lo dimostra anche “la condotta attuale dell'amministrazione che ha deciso di fare appello alle sentenze del giudice di pace che aveva accolto i ricorsi con cui i cittadini lamentavano l'impossibilità di rallentare improvvisamente, o il posizionamento occulto dell'autovelox. Questo dimostra che è stata un'operazione spot”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giampietro e Pagnanelli (Pd): "Dopo l'autovelox l'aumento parcheggi nuova tassa occulta"

IlPescara è in caricamento