menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attentati a Parigi, Foschi: "A Pescara servono 20-30 militari"

Armando Foschi, di Pescara Mi Piace, interviene nuovamente sulla questione sicurezza in città, dopo gli attentati di Parigi, chiedendo l'arrivo di 20 - 30 militari in città e il perfetto isolamento degli obiettivi sensibili

Torna a chiedere l'arrivo dell'esercito in città Armando Foschi, esponente del movimento Pescara Mi Piace dopo gli attentati di Parigi di venerdì scorso.

Foschi, infatti, ripropone la questione sicurezza in città chiedendo che dal Ministero vengano inviati 20-30 militari che possano presidiare le nostre strade e gli obiettivi sensibili, con il perfetto isolamento di tutti i luoghi istituzionali, come il Palazzo della Prefettura, piazza Italia, l’aeroporto, la stazione ferroviaria e il depuratore.

"Sorprendentemente, la prima misura che il Ministro Alfano ha adottato per garantire la sicurezza a Roma è stata proprio la mobilitazione dell’Esercito, con l’arrivo nella capitale di 700 militari, proprio perché consapevole della delicatezza del momento e delle minacce rivolte all’Italia. Minacce che però, esattamente come accadde dopo l’11 settembre, non riguardano esclusivamente e strettamente Roma, ma in realtà interessano tutto il Paese perché, è inutile negarlo, il terrorismo può colpire ovunque, e Pescara, una delle città più esposte verso est, porta dell’Adriatico, snodo ferroviario strategico sulla costa, che ospita sul proprio territorio un porto commerciale, e l’aeroporto regionale con collegamenti da e verso Londra, Parigi, Berlino, non può di certo considerarsi al sicuro." ha dichiarato Foschi, ricordando come Pescara Mi Piace abbia chiesto l'invio di militari già qualche settimana fa per l'emergenza criminalità.

Foschi chiede anche il perfetto isolamento di luoghi sensibili e di aggregazione, evitando la presenza di auto parcheggiate nei dintorni per facilitare i controlli.

"La città si attende una risposta chiara in tal senso da un sindaco Alessandrini a oggi completamente assente sui temi strategici e fondamentali che interessano il capoluogo adriatico, privo di un Prefetto e, temiamo, anche di un sindaco” ha concluso Foschi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento