rotate-mobile
Politica

Una "caserma" delle associazioni di protezione civile nell'ex Omni? La proposta di Forza Italia

Forza Italia, con il capogruppo comunale Renzetti, presenterà una mozione per individuare una sede unica per le sette associazioni di protezione civile che potrebbe sorgere nell'ex Omni, assieme al Coc

Realizzare una "caserma" delle associazioni di protezione civile cittadine, una sede unica dove ubicare in modo definitivo anche il Coc, il centro operativo comunale attivato in caso di emergenze e calamità naturali. La proposta arriva dal capogruppo al Comune di Forza Italia Renzetti che presenterà una mozione anche per individuare i fondi necessari per i corsi di formazione dei volontari, mentre all'assessore al patrimonio inoltrerà la proposta riguardante la sede unica che potrebbe essere individuata all'interno dell'ex Omni in via del Circuito.

Questa mattina si è tenuto un vertice al quale ha partecipato anche l'assessore Seccia. Le sette associazioni di protezione civile cittadine hanno circa 150 volontari, e dunque diventa necessario trovare una sede adeguata, logisticamente favorevole e strategica:

Oggi quella grande struttura ospita al pianterreno solo gli uffici di Pescara Energia, ma i livelli superiori sono vuoti. A questo punto si potrebbe pensare di trasformare quel grande edificio, peraltro dotato di recinzione, di un ampio parcheggio interno, di sistemi di videosorveglianza, nella Caserma della Protezione civile, assegnando uno spazio a ciascuno dei sette gruppi e allestendovi anche il Coc.

Nello stesso edificio, potrebbe trovare spazio il Coc comunale, che finalmente avrebbe una sede definitiva. Renzetti poi ha sollevato la questione dei corsi di formazione, che possono arrivare a costare anche 300 euro per singolo volontario. Costi che le associazioni non possono supportare e per questo presenterà la mozione che impegna sindaco e giunta a trovare le risorse necessarie.

Infine, mentre l’assessore Seccia ha ufficializzato l’acquisto di un drone da impiegare nella protezione civile in occasione delle emergenze, con la formazione di due dipendenti comunali al suo utilizzo, proporremo all’amministrazione di riavviare il progetto ‘Scuole Sicure’, portando la Protezione civile, con il suo sistema operativo e i volontari nei nostri Istituti per fare delle lezioni specifiche tese alla sensibilizzazione degli studenti e anche per la promozione delle mille attività svolte dalle stesse Associazioni in favore del territorio

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una "caserma" delle associazioni di protezione civile nell'ex Omni? La proposta di Forza Italia

IlPescara è in caricamento