L'assessore Verì annuncia: "Se si confermerà il calo, dopo Pasqua si tornerà a curare le patologie normali"

L'assessore regionale ha fatto sapere che dopo il 13 aprile, se i dati dovessero confermare il calo, nelle strutture sanitarie abruzzesi si potrà riprendere a trattare anche le patologie normali

L'assessore regionale alla sanità Verì ha fatto sapere che dopo il 13 aprile, data in cui scadrà anche il decreto del Governo attualmente in vigore, se si dovessero confermare in calo i dati relativi ai contagi, persone ricoverate ed in terapia intensiva in Abruzzo, si potrà valutare di ripartire con la cura anche delle patologie normali.

Oltre al Coronavirus, infatti, ha aggiunto l'assessore, bisognerà riprendere con la cura delle patologie non urgenti che attualmente erano uscite dalla programmazione sanitaria per far fronte all'emergenza dovuta al Covid19.

Insieme alle malattie più gravi, come quella oncologica, si deve ricominciare a fare interventi e visite meno complessi perché perdurando a lungo, il problema potrebbe diventare più grave. Dopo il 13 aprile bisogna cominciare piano piano ad occuparsi anche dell’aspetto gestionale ed economico

Sull'andamento dei contagi la Verì ha evidenziato che la media si mantiene costante senza aumenti esponenziali, i focolai sono stati gestiti comprese le residenze per anziani dove è stata attivata una sorveglianza molto attenta:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono giorni decisivi, non bisogna abbassare la guardia e rimanere a casa, rispettando ogni misura. Dopo il 13 aprile si vedrà. È importante che non aumenti il rapporto tra il numero dei positivi rispetto al numero di tamponi, tuttavia fino a quando non scenderà e quindi ci sarà la curva discendente, non si può parlare di allentamenti dei divieti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

  • Titolare ubriaco di un locale della movida finisce nei guai: insulta e minaccia i poliziotti durante i controlli

  • Spunta la “tassa Covid” anche sulle auto: "Non pagate, è illegittima"

Torna su
IlPescara è in caricamento