rotate-mobile
Politica

Un nuovo asilo in un giardino pubblico in via delle Fornaci Bizzarri, al via i carotaggi

Dopo che i residenti si sono allarmati per l'avvio dei lavori sul posto si è recato per un sopralluogo il consigliere regionale del Pd, Antonio Blasioli

Carotaggi al via nel terreno di un giardino pubblico in via delle Fornaci Bizzarri a Pescara dove sorgerà un nuovo asilo.
I residenti del posto, dopo aver visto gli operai in azione si sono allarmati non sapendo il motivo dell'intervento. 

"Al momento ci sono degli operai per carotaggi su terreno (stanno “rovinando” parte di zona verde) e poi personale addetto a rilievi", ci scriveva ieri un residente "il mio messaggio è di protesta perché ci sono altre zone più idonee (e più grandi) come ad esempio il centro vaccini covid".

"L'altra sera le prime avvisaglie con le chiamate dei residenti e ieri mattina siamo stati sul posto con le carte", scrive il consigliere regionale del Pd, Antonio Blasioli, "non conoscevo neanche io, figuriamoci se potevano saperlo i residenti, quello che faceva una ditta di sondaggi geologici all’interno di un giardino pubblico in via delle Fornaci Bizzarri a Pescara. Nasce un asilo ed è una cosa buona. Nasce con i fondi del Pnrr (next generation eu) ed è anche meglio. Pescara ha bisogno di asili. Tanti restano fuori nelle liste di attesa. Con i residenti abbiamo provato a studiare le carte sul posto e ho continuato anche nel pomeriggio. In zona c’è un altro terreno, sempre comunale, a pochi metri e sempre pieno di erbacce. Guarda caso ha anche una destinazione più consona di quello scelto, da un punto di vista urbanistico: istruzione. Ricordo che il Pnrr ha tra i cardini principali: (Principi orizzontali articolo 5 regolamento Ue 2021/241 il non arrecare danno significativi agli obiettivi ambientali) e ricordo che la convenzione ha tempi tassativi ma fortunatamente non c’è ancora il progetto (poi vediamo chi ha fatto lo studio e se la progettazione è stata affidata). Comunico, avendoli letti, anche i tempi stringenti". 

Così conclude Blasioli: "Nessuno auspica frapposizioni, ricorsi e altre attività che potrebbero fermare il procedimento ma è evidente che ancora una volta il Comune di Pescara ha “toppato “ per quel che riguarda trasparenza e partecipazione. Riusciamo a recuperare la salvaguardia di quel parchetto e migliorare il decoro di un terreno abbandonato che si trova a pochi metri con un nuovo asilo? Si può fare. Prima convinciamocene qui e poi proviamo a convincere L’Unità di missione del Pnrr istruzione". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo asilo in un giardino pubblico in via delle Fornaci Bizzarri, al via i carotaggi

IlPescara è in caricamento