Politica

Asili nido, il centrosinistra trova le risorse per abbattere le liste d'attesa

La richiesta dell'opposizione: "Il centrodestra approvi la nostra proposta"

"Il centrosinistra ha individuato nel bilancio comunale le risorse necessarie a riattivare per l’anno scolastico 2021/2022 il progetto “Il nido: diritto dei bambini” con il quale possono essere abbattute le liste d’attesa degli asili nido comunali, arrivate quest’anno a interessare più di 200 bambini e bambine da 0 a 3 anni rimasti per la prima volta dopo anni fuori dalle strutture comunali o convenzionate con il Comune".
Ad annunciarlo sono i consiglieri comunali del Pd: Piero Giampietro e Stefania Catalano.

Insieme agli altri consiglieri comunali del centrosinistra hanno presentato un emendamento alla ratifica della variazione di bilancio in votazione oggi in consiglio comunale. Le risorse necessarie per il 2021 ammontano a circa 75 mila euro per i primi 4 mesi. 

“Con la variazione di bilancio portata in aula", dicono in una nota i due esponenti di minoranza, "la giunta Masci ha proposto di aumentare di 40 mila euro le consulenze esterne in materia di urbanistica e di 20 mila euro per le spese di promozione affidata al gabinetto del sindaco lasciando invece senza risposta i genitori dei 200 bambini rimasti fuori dagli asili nido comunali. Con l’emendamento proponiamo che queste risorse vengano invece destinate, assieme a circa 10 mila euro provenienti dalle manutenzioni, all’immediata ripartenza del progetto. Crediamo sia necessario a questo punto che il centrodestra, di fronte all’individuazione di queste risorse nel bilancio del Comune, non anteponga le consulenze alla prosecuzione di un progetto che in questi anni ha consentito di garantire il diritto delle famiglie a contare sul servizio degli asili nido”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido, il centrosinistra trova le risorse per abbattere le liste d'attesa

IlPescara è in caricamento