rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

Articolo Uno attacca Sospiri sulla bandiera d'europa ammainata: "Servono fatti concreti non pagliacciate"

Il segretario provinciale di Articolo Uno D'Agresta attacca duramente il presidente del consiglio regionale Sospiri che ha deciso di far ammainare la bandiera europea davanti all'Emiciclo

Stop a pagliacciate e populismo per ottenere facili consensi. Duro attacco del segretario provinciale di Articolo Uno D'Agresta nei confronti del presidente del consiglio regionale Sospiri che questa mattina, prima della seduta dell'assise, ha deciso di far ammainare la bandiera europea dell'Emiciclo in segno di protesta per le politiche adottate dall'unione europea negli ultimi giorni in merito alla gestione dell'emergenza Coronavirus.

VIDEO - SOSPIRI FA AMMAINARE LA BANDIERA EUROPEA PER PROTESTA

Secondo D'Agresta, Sospiri avrebbe dimostrato di non avere alcuna statura politica nè senso delle istituzioni, con gesti che servono solo per ottenere facili consensi. Un atto grave che, secondo il segretario di Articolo Uno, è anche una violazione della legge n. 22 del 5 febbraio 1998 e del suo regolamento Dpr n° 121 del 7 aprile 2000.

Oggi, in questa situazione drammatica, serve una battaglia politica seria per gli eurobond e per il rilancio dell'Unione che si trova ad un bivio storico, per farlo servono politici di spessore, non servono pagliacciate. Non si tratta di difendere la UE o meno, ma di trovare soluzioni concrete per far ripartire la vita dei cittadini. Mi chiedo se Sospiri si adopererà anche per restituire i circa 100 milioni di euro che l'Abruzzo riceve ogni anno dall'Unione Europea

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Articolo Uno attacca Sospiri sulla bandiera d'europa ammainata: "Servono fatti concreti non pagliacciate"

IlPescara è in caricamento