rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica Moscufo

Arrivo di 50 migranti al Cas di Moscufo, il sindaco De Collibus: "Improponibile"

Il primo cittadino valuterà l’adozione di "tutte le iniziative tese a tutelare la salute della popolazione e degli stessi migranti, senza escludere la misura dello sgombero dell’immobile tramite una formale ordinanza"

Dopo il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri è anche il sindaco di Moscufo, Claudio De Collibus, a intervenire sulla vicenda del trasferimento di 50 migranti nel Comune del Pescarese, per la precisione nella struttura del Cas Ariminum.

“Il trasferimento di 50 migranti a Moscufo è improponibile - dice, senza mezze misure, il primo cittadino - Ancora oggi la struttura non presenta le caratteristiche di idoneità e soprattutto la condizione di emergenza sanitaria come quella che ancora stiamo vivendo causa Covid-19, non ci permette di agevolare o consentire condizioni di sovraffollamento”. 

Per questo motivo, De Collibus valuterà l’adozione di "tutte le iniziative tese a tutelare la salute della popolazione e degli stessi migranti, senza escludere la misura dello sgombero dell’immobile tramite una formale ordinanza". Il sindaco, a tale proposito, fa sapere di aver già comunicato la sua decisione, con una nota ufficiale, al neo prefetto Di Vincenzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivo di 50 migranti al Cas di Moscufo, il sindaco De Collibus: "Improponibile"

IlPescara è in caricamento