Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Arresti Spoltore, PSI: "Misura eccessiva per Vernamonte"

Pubblichiamo il comunicato stampa inviato dal PSI Abruzzo in merito alla vicenda degli arresti avvenuti questa mattina a Spoltore, che vedono coinvolto anche Luciano Vernamonte

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

In relazione alle vicende giudiziarie che hanno investito Luciano Vernamonte, la segreteria
Regionale del Partito Socialista Abruzzo, manifesta la piu’ totale fiducia nel prosieguo delle
indagini che sapranno giungere ad un reale accertamento dei fatti e delle responsabilità.

Luciano Vernamonte sicuramente saprà dimostrare le sua reale posizione in ordine ai fatti
contestati.

E’ ragionevoli ritenere che le sorti dell’indagine ne dimostreranno la estraneità.

Proprio sulla base di tali convincimenti si ritiene decisamente spropositata l’applicazione degli
arresti domiciliari
sia per la natura squisitamente amministrativa dei reati contestati, sia perché
tale provvedimento, arrivando dopo mesi, sarebbe inutile per il prosieguo delle indagini: restano
di difficile comprensione quali esigenze di prevenzione si vorrebbero tutelare col provvedimento
dell’arresto.

Ancora una volta in Italia la applicazione della carcerazione preventiva desta dubbi e perplessità e
si impone ormai una revisione legislativa, in senso garantista, di tale provvedimento limitandola a
reati e ad imputati che siano effettivi e concreti portatori di pericolo ed allarme sociale.

Si auspica che gli arresti domiciliari preventivi vengano rapidamente revocati per consentire a
Luciano Vernamonte di difendersi con efficacia e libertà di azione e determinazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresti Spoltore, PSI: "Misura eccessiva per Vernamonte"

IlPescara è in caricamento