Politica

Il sindaco Masci sul sequestro dell'area ex Yale: "Abbiamo messo fine a un'altra situazione di illegalità"

Il primo cittadino di Pescara commenta l'operazione di guardia di finanza e polizia municipale che hanno eseguito un provvedimento del tribunale

Il sindaco di Pescara, Carlo Masci, commenta l'intervento di guardia di finanza e polizia municipale che l'altro ieri, martedì 5 ottobre, hanno posto sotto sequestro l'area dell'ex centro sportivo Yale in via Fonte Romana di fronte all'ospedale.
«Abbiamo messo fine a un'altra situazione di illegalità che durava da troppi anni a Pescara, abbiamo sequestrato e sgomberato l'area su cui sorgeva il centro sportivo Yale, di fronte all'ospedale», scrive Masci, «gli agenti della polizia municipale, nel prendere possesso della struttura, occupata da una persona di nazionalità albanese, in contrasto con lo storico gestore dell'impianto Gino Baldassarre, hanno trovato rifiuti pericolosi sotterrati e a vista, una piscina al grezzo, la predisposizione di un'area per la realizzazione di un fabbricato, il tutto effettuato senza alcuna autorizzazione. Non era possibile tollerare oltre quella situazione illegale al centro della nostra città, chi pensa di muoversi fuori dal seminato deve capire chiaramente che qui da noi non può farlo!».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Masci sul sequestro dell'area ex Yale: "Abbiamo messo fine a un'altra situazione di illegalità"

IlPescara è in caricamento