rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica San Silvestro

Antenne San Silvestro, sciopero della fame di 24 ore dei parlamentari Grillini

I parlamentari del Movimento 5 stelle Gianluca Vacca, Daniele Del Grosso e Andrea Colletti hanno proclamato uno sciopero della fame di 24 ore per protestare contro la vicenda delle antenne di San Silvestro

I parlamentari del Movimento 5 stelle Gianluca Vacca, Daniele Del Grosso e Andrea Colletti hanno proclamato uno sciopero della fame di 24 ore per protestare contro la vicenda delle antenne di San Silvestro.

Il senatore Gianluca Vacca è intervenuto in aula in Parlamento per annuciare la forma di protesta come gesto di solidarietà nei confronti dei residenti del colle che hanno ripreso lo sciopero della fame da qualche giorno.

Ecco la lettera inviata al Presidente Boldrini:

"Gentile Presidente,

Oggi noi parlamentari abruzzesi del Movimento 5 stelle osserveremo un giorno di sciopero della fame per esprimere la nostra più totale solidarietà ai residenti e soprattutto alle mamme del quartiere San Silvestro di Pescara. Il colle di San Silvestro è definito da molti “la collina della vergogna”, poiché ormai da troppo tempo si sta compiendo un “omicidio di Stato”.
Sì, gentile Presidente, quello di San Silvestro è il classico esempio dell’esercizio spregiudicato di poteri forti (in questo caso le emittenti radiotelevisive, a cominciare dalla Rai e da Mediaset) che perpetrano abusi a discapito della salute di poche migliaia di cittadini. In fondo che cosa potranno mai essere alcuni casi in più di tumori e leucemie in confronto agli interessi milionari delle emittenti?
Gentile Presidente, a San Silvestro c’è una concentrazione letale di antenne, con le rilevazioni effettuate che riportavano superamenti delle soglie massime previste anche di 6 volte!
La battaglia per la delocalizzazione va avanti ormai da quasi vent’anni a colpi di ricorsi, esposti, sequestri e dissequestri, interrogazioni parlamentari e delibere degli enti locali, ma da questo fine settimana gli abitanti sono stati costretti e iniziare l’ennesimo sciopero della fame perché la situazione è sempre la stessa: le antenne sono ancora lì.
Peccato che queste antenne siano ABUSIVE, poiché il sito di San SIlvestro dal 1998 non è più compreso in nessun registro dei siti idonei ad ospitare antenne di quel tipo, i cosiddetti piani nazionale e regionali. E proprio per questo motivo gli impianti di San Silvestro non hanno le autorizzazioni ministeriali necessarie, come abbiamo accertato in un recente accesso agli atti effettuatoi al Ministero dello Sviluppo Economico. Quindi da decenni si utilizzano cittadini come cavie, con gli studi che confermano sempre di più le conseguenze letali di un’esposizione prolungata a livelli così alti di onde elettromagnetiche.
Lo Stato, in tutti questi anni, è stato assente, anzi colluso con i poteri forti, come troppo spesso accade in Italia, permettendo questa vergogna.
Esprimiamo la nostra solidarietà ai cittadini di San Silvestro con questo simbolico sciopero della fame.

Cordialmente


Gianluca Vacca, Daniele Del Grosso, Andrea Colletti"

IL VIDEO DELL'ANNUNCIO DELLO SCIOPERO DELLA FAME

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antenne San Silvestro, sciopero della fame di 24 ore dei parlamentari Grillini

IlPescara è in caricamento