Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

“Annullare il sequestro delle bici”: Forza Italia presenta un odg in consiglio comunale

Duro comunicato stampa del vicecapogruppo Vincenzo D’Incecco: "Quanto è accaduto a Pescara è vergognoso. Questa vicenda è l’ennesima buccia di banana su cui sta scivolando la giunta Alessandrini"

Un ordine del giorno urgente per chiedere l’immediato annullamento in autotutela di tutti i sequestri di bici, con relative sanzioni, avvenuti nei giorni scorsi ai danni di malcapitati pescaresi sulla riviera di Pescara. È quello che presenteremo venerdì 14 luglio in consiglio comunale, con una chiara nota di biasimo nei confronti del ‘novello Robin Hood’ al contrario di Pescara, ovvero il sindaco Marco Alessandrini, forte con i deboli e debole con i forti, l’uomo che ha dimostrato rigore intransigente nel far rimuovere e sequestrare le bici dei poveri pescaresi che hanno avuto la pessima idea di raggiungere le nostre spiagge sulle due ruote, parcheggiandole, purtroppo, sulle aiuole del lungomare, a fronte di una carenza evidente di rastrelliere. Peccato si tratti dello stesso sindaco che, sulla stessa riviera, gira la faccia dall’altra parte e finge di non vedere la distesa di bancarelle abusive degli extracomunitari proprio sul marciapiede, davanti alle bici sequestrate”.

Lo ha detto il Vicecapogruppo di Forza Italia al Comune di Pescara, Vincenzo D’Incecco, in riferimento all’ultimo blitz ordinato dal sindaco Alessandrini sul capoluogo adriatico. “Quanto è accaduto a Pescara – aggiunge D’Incecco – è vergognoso: ai vigili il sindaco avrebbe dovuto ordinare di fare prevenzione, non repressione, ossia invitare i cittadini a non lasciare le bici attaccate a pali o alberi, e non mandare la spedizione punitiva del carro attrezzi. Peraltro oggi ci poniamo un altro interrogativo, ovvero come faranno gli agenti della Municipale a restituire ai legittimi proprietari le biciclette sequestrate, ovvero chi certificherà che un soggetto sia effettivamente il proprietario di uno specifico mezzo sequestrato, non disponendo né di una targa né di un qualunque documento che ne attesti al 100% il possesso? Questa vicenda è l’ennesima buccia di banana su cui sta scivolando la giunta Alessandrini”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Annullare il sequestro delle bici”: Forza Italia presenta un odg in consiglio comunale

IlPescara è in caricamento