rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

Bandiere a mezz'asta nelle sedi della Regione dell'Aquila e di Pescara per ricordare Paolo Borsellino

Anche il consiglio regionale abruzzese ha aderito all'iniziativa proposta dalla conferenza dei presidenti delle assemblee legislative regionali in ricordo dell'attentato avvenuto 28 anni fa

Anche nelle sedi regionali in Piazza Unione a Pescara e a palazzo dell'Emiciclo all'Aquila nella giornata di oggi 19 luglio sono state esposte le bandiere a mezz'asta per ricordare l'attentato al giudice Borsellino. Il presidente del consiglio regionale Sospiri, infatti, ha aderito alla richiesta avanzata dalla conferenza dei presidenti delle assemblee legislative per ricordare il terribile attentato compiuto dalla mafia a Palermo il 19 luglio 1992.

A ventotto anni dalla strage, in cui oltre al giudice morirono i cinque agenti della scorta, il ricordo è ancora vivo ha spiegato il presidente Sospiri, con l'obiettivo di sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto dello Stato:

"Troppo spesso siamo testimoni di gesti dissacranti nei confronti della Nazione e dei suoi simboli. Uomini come Paolo Borsellino ci hanno ricordato, a costo della vita, che le uniche battaglie degne di essere combattute devono compiersi dentro i luoghi della democrazia, con gli strumenti della legge e con la forza degli atti e della testimonianza"

Sospiri aggiunge che i nemici del Borsellino ha combattuto infettano ancora l'economia del Paese, denigrando interi territori, culture e società, auspicando che tutti gli uomini delle forze dell'ordine e delle istituzioni, assieme ai cittadini onesti, continuino la battaglia per la legalità seguendo l'esempio di uomini come Borsellino contro il marciume delle criminalità organizzate.

Lo dobbiamo ai nostri martiri. Lo dobbiamo ai nostri figli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandiere a mezz'asta nelle sedi della Regione dell'Aquila e di Pescara per ricordare Paolo Borsellino

IlPescara è in caricamento