Politica

Andrea Colletti espulso dal Movimento 5 Stelle: "Ma non serbo rancore"

Il deputato pescarese ha pubblicato su Facebook la lettera con cui il capogruppo alla Camera del Movimento, Davide Crippa, ufficializza la 'cacciata' dei dissidenti che hanno votato no alla fiducia al governo Draghi

Andrea Colletti è stato espulso dal Movimento 5 Stelle. Il deputato pescarese ha pubblicato su Facebook la lettera con cui il capogruppo alla Camera del Movimento, Davide Crippa, ufficializza la 'cacciata' dei dissidenti che ieri hanno votato no alla fiducia al governo Draghi:

"Come c'era da aspettarsi è arrivata, da poco, l'espulsione, mia e di altri colleghi, dal gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle della Camera dei Deputati - scrive Colletti - Non serbo rancore. Comprendo le loro estreme difficoltà nell'accettare una situazione del genere ed anche un governo del genere".

Nella lettera si legge che il non aver votato la fiducia "oltre a denotare il mancato rispetto delle decisioni assunte dagli iscritti con la votazione in Rete e, conseguentemente dagli organi del M5S, pregiudica l'immagine e l'azione politica del nostro gruppo". 

"Ritengo ancora che siano "compagni che sbagliano" ed avendo fatto attività politica prima nei Meet-Up e poi nel Movimento da 15 anni, spero che le nostre strade possano ancora incrociarsi per il bene dell'Italia", sottolinea a sua volta l'ormai ex deputato pentastellato Colletti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Colletti espulso dal Movimento 5 Stelle: "Ma non serbo rancore"

IlPescara è in caricamento