rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Resta chiusa l'anagrafe nelle sedi distaccate del Comune: disagi per i cittadini e prenotazioni fino ad agosto

A denuciare il problema il consigliere comunale del Pd Giampietro. "Troppe richieste a palazzo di città"

Disagi e tempi d'attesa inaccettabili per i cittadini di Pescara che devono rinnovare la carta d'identità, a causa della chiusura per l'emergenza Coronavirus delle sedi distaccate del comune in piazza Grue ed ai Colli. Lo denuncia il consigliere comunale Pd Giampietro, evidenziando che attualmente i tempi d'attesa per la prenotazione arrivano fino ad agosto, per il sovraccarico di lavoro negli sportelli di palazzo di città.

Le due sedi sono rimaste chiuse per le problematiche relative alla gestione della fase 2 della pandemia, ma Giampietro aggiunge che nella sede dei Colli, in via di Sotto, basterebbero pochi accorgimenti per poter riaprire in sicurezza, mentre in piazza Grue la situazione è più complessa.

Certo è che in queste condizioni non si può andare avanti a lungo, perché come dimostra l’alto numero di prenotazioni, la proroga delle scadenze delle carte di identità fino al 31 agosto non ha azzerato il bisogno dei cittadini di recarsi presso gli sportelli. E concentrare tutte le utenze nel solo Palazzo di città si sta trasformando in un problema per i pescaresi.

Giampietro chiede alla giunta Masci la riapertura della sede ai Colli e la scelta di un altro spazio adeguato per la zona di Pescara sud considerando i problemi della sede in piazza Grue.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resta chiusa l'anagrafe nelle sedi distaccate del Comune: disagi per i cittadini e prenotazioni fino ad agosto

IlPescara è in caricamento