menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via il censimento dei tetti in amianto presenti a Pescara: contributi dal Comune per le rimozioni

Lo ha annunciato l'assessore comunale Del Trecco. Saranno anche elargiti contributi ai proprietari degli immobili che rimuoveranno le coperture

Al via il censimento dell'amianto ancora presente sui tetti della città di Pescara. Lo ha fatto sapere l'assessore Del Trecco, annunciando l'avvio della mappatura da parte di una ditta specializzata entro fine dicembre, seguita poi dalla campagna di incentivi per permettere ai proprietari di bonificare i tetti con eternit attraverso contributi, fino all'esaurimento delle somme a disposizione tramite bando.

L'assessore ha ricordato che dal 1992 sia la produzione che l'utilizzo dell'amianto sono vietati ma purtroppo persistono ancora situazioni di criticità, per un materiale che, degradandosi si sfalda e si trasforma in una polvere sottilissima che può provocare gravi danni e tumori ai polmoni.

Oggi sono due le linee di intervento previste, ovvero l’obbligo posto in capo ai proprietari degli immobili, o ai responsabili legali, di accertare l’eventuale presenza di materiali contenenti amianto nei propri fabbricati, di valutarne lo stato di conservazione o di degrado, individuare gli interventi da intraprendere mediante l’ausilio di un tecnico abilitato che provvede a relazionare sul rischio amianto.

Poi c’è l’amministrazione comunale che ha l'obiettivo di incentivare la rimozione e lo smaltimento di manufatti o altri materiali contenenti amianto, allo scopo di promuovere la bonifica di questi materiali a garanzia della tutela della salute pubblica.

Il censimento, spiega l'assessore, è il primo passo necessario per arrivare alla progressiva rimozione dell'amianto, e attraverso la mappatura con tecniche di telerilevamento e gestione dati in ambiente gis si potrà effettuare il controllo su tutto il territorio comunale di Pescara. Parallelamente partirà anche il bando con i contributi per i proprietari degli edifici che andrà avanti fino all'esaurimento della cifra a disposizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento