rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica Bussi sul tirino

Amianto nella discarica di Bussi: interrogazione parlamentare di Melilla

Il deputato Gianni Melilla, di Sinistra Ecologia e Libertà, ha presentato un'interrogazione parlamentare al Ministro dell'Ambiente riguardante la massiccia presenza di eternit nella discarica di Bussi

Gianni Melilla, deputato di Sinistra Ecologia e Libertà, ha presentato un'interrogazione parlamentare al Ministro dell'Ambiente riguardante la presenza massiccia di eternit nella discarica di Bussi, per la quale lo ricordiamo sono stati stanziati fondi per la bonifica e riqualificazione.

"Il sito di Bussi sul Tirino (Pe) è tra le discariche più grandi d'Europa: investe un'area vasta che coinvolge le province di Pescara e di Chieti e vede oltre 300.000 abitanti in vario modo interessati dalle conseguenze degli inquinanti.

Oltre le tonnellate di rifiuti tossici, inquinanti e contaminanti situati sia nella discarica Tremonti che nei siti di interesse nazionale (quello Solvay), è presente in modo massiccio anche l'amianto contenuto negli impianti e, soprattutto, nelle coperture degli stabilimenti industriali (onduline in eternit).

Sono centinaia le posizioni giudiziali dei lavoratori che attendono di avere benefici previdenziali per essere stati a contatto con il materiale nocivo per decenni." si legge nell'interrogazione, dove Melilla chiede se il Ministro intenda finanziare il Piano nazionale Amianto per la bonifica dei siti e per l'assistenza alle vittime dell'amianto, oltre a modificare la Legge in vigore per consentire a chi ha lavorato a contatto con questa sostanza cancerogena il pensionamento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto nella discarica di Bussi: interrogazione parlamentare di Melilla

IlPescara è in caricamento