rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Politica

Alternanza scuola lavoro, per gli studenti disabili si aprono le porte delle imprese di Cna e Confindustria

Si amplia il partenariato del progetto messo in campo da Comune, Asl, camera di commercio e liceo MiBe: ora ci saranno anche i ragazzi del liceo Marconi nel progetto e molte più realtà imprenditoriali dove fare esperienza. L'assessore Di Nisio: "Rendiamo orgogliose le loro famiglie"

Nuove opportunità per gli studenti disabili nell'ambito dell'alternanza scuola lavoro. Firmata in Comune l'appendice al protocollo d'intesa sottoscritto nel 2022 che vede insieme ente, assessorato alla Disabilità, Asl (servizi Neuropsichiatria infantile e Sigad), camera di commercio e liceo Mibe ( (Misticoni-Bellisario) con l'ingresso nell'accordo dell'ufficio scolastico provinciale, Confindustria Abruzzo Medio Adriatica, Cna Pescar e liceo Marconi.

I destinatari de progetto sono gli studenti disabili (riconosciuto dalla legge 104-1992) che frequentano il terzo, quarto e quinto anno degli istituti secondari di secondo grado partner del progetto, che avranno la possibilità di vivere una esperienza all’interno delle aziende, ma anche all'interno di Confindustria e della Cna. La scuola si occuperà di affiancare gli studenti e vigilerà per garantire l'effettiva frequenza delle attività formative.

“Si amplia il progetto che riguarda la rete inclusiva creata per gli studenti con disabilità che, con questo progetto, hanno la possibilità di acquisire competenze spendibili nel mondo del lavoro e quindi di migliorare la propria qualità di vita”, sottolinea il sindaco Carlo Masci.

“Sono contento perché è un'altra dimostrazione della collaborazione tra amministrazione, Asl, scuola e mondo delle imprese. Per la nostra città è un bel momento perché si favorisce l’inserimento nella società dei ragazzi disabili, si dà loro una possibilità sociale, si supera il concetto di persone seguite solo a livello medico – aggiunge -. Grazie al settore delle Politiche sociali, la sussidiarietà non è solo una bella parola ma concretezza”.

Al sindaco ha fatto eco l’assessore alla Disabilità Nicoletta Di Nisio, promotrice dell’intesa: “La rete che abbiamo creato cresce, diamo la possibilità ai ragazzi di affacciarsi al mondo del lavoro e rendiamo orgogliose le loro famiglie”, sottolinea l'assessore comunale alla Disabilità Nicoletta Di Nisio”. Il modello 'One Health' – aggiunge il direttore dell'Unità operativa complessa Csm Area Nord - è quello a cui ci ispiriamo all'interno della Asl, e in questo caso puntiamo a far esprimere le potenzialità degli studenti, per aumentarne l’autostima. Le persone con disabilità hanno talenti importanti e io dai miei pazienti ho imparato molto”.

“La scuola è sempre più inclusiva, dà a ogni ragazzo la possibilità di esprimere le proprie potenzialità e con questi percorsi gli studenti possono dare il meglio di sé – prosegue quindi Pierangelo Trippitelli, dirigente dell'ambito territoriale di Chieti e Pescara dell'ufficio scolastico provinciale, mentre per la dirigente scolastica del liceo Marconi Giovanna Ferrante “i ragazzi hanno molti talenti e noi diamo loro una opportunità, una marcia in più”.

“Questo progetto ha la capacità di mettere insieme territorio, scuola e imprese, e come Cna, oltre a eseguire il matching, vogliamo usufruire direttamente di queste risorse”, rimarca Luciano Di Lorito, direttore della Cna con il vicepresidente Confindustria Marco Belisario che definisce l'iniziativa “lodevole” ricordando che l'associazione “ha già ospitato questi ragazzi” e che ad accoglierli di nuovo le imprese si sono dimostrate propende.

“Un progetto dal valore inestimabile” conclude Linda D'Agostino, vice presidente della camera di commercio, “pronta sempre a sensibilizzare le imprese. È questo l’obiettivo che si è prefissato il nostro ente: favorire la cultura dell'inclusione nelle aziende”.

All'atto della firma erano presenti anche Annarita Pensato per il liceo Marconi, Filomena Papola per il Mibe, Giovanni Giancaterino della Cna, Claudia Pelagatti per Confindustria, Daniela Puglisi dell'ufficio scolastico provinciale, Elena Gennaro e Chiara Linda Rossi per la Asl (Neuropsichiatria infantile e Sigad) e Gianluca De Santis per la camera di commercio. Hanno partecipato anche per il settore Politiche sociali il dirigente Marco Molisani, la responsabile del servizio Piera Antonioli e la funzionaria Greta Massimi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alternanza scuola lavoro, per gli studenti disabili si aprono le porte delle imprese di Cna e Confindustria

IlPescara è in caricamento