Politica Fontanelle / Via Caduti per Servizio

Allarme sociale in via Caduti per Servizio, i residenti dicono basta

Il M5S parla di case popolari in cui abita chi "con lo spaccio di droga e con altre attività illecite guadagna oltre 3mila euro al giorno" ma "paga poco più di 15 euro al mese di canone sociale all'ATER"

Case popolari in cui abita chi "con lo spaccio di droga e con altre attività illecite guadagna oltre 3mila euro al giorno" ma "paga poco più di 15 euro al mese di canone sociale all'ATER".

E' l'allarme sociale, lanciato dal M5S, che coinvolge sempre più il quartiere di Fontanelle, a Pescara, e in particolare via Caduti per Servizio.

Ora Domenico Pettinari, consigliere regionale pentastellato, ha convocato una conferenza stampa per mercoledì 23 novembre, dalle 10,30 alle 12, davanti al civico 39.

Un incontro in cui verranno affrontati "i grandi problemi di sicurezza" che attanagliano la zona e si spiegherà "da dove arrivano le “bombe sociali” che inevitabilmente si spostano nel centro città rendendolo sempre più insicuro. Parleremo dell'ultima sanatoria approvata dalla Regione Abruzzo per gli occupanti senza titolo. Raccoglieremo il grido disperato dei tanti residenti e faremo le nostre proposte rimaste finora purtroppo inascoltate... perchè dalle periferie si vede il vero volto delle nostre città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme sociale in via Caduti per Servizio, i residenti dicono basta

IlPescara è in caricamento