rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Politica

Il sindaco su Bruno Pace: “Perdiamo un uomo aperto e cordiale, che accorciava le distanze”

Il ricordo di Marco Alessandrini: "Tante occasioni vissute insieme, molte nate dai programmi televisivi a cui partecipava, dando il suo generoso contributo di ironia e competenza al pubblico e a quanti lo raggiungevano semplicemente per incontrarlo"

“Se n’è andato Bruno Pace. Pescara perde un uomo cordiale, aperto, con il quale era bello parlare, scherzare, confrontarsi. Sia sul campo che nella vita è sempre stato una persona che accorciava le distanze. Sono convinto che lo facesse perché credeva nel vero potere dello sport, che è quello di aggregare, di rappresentare una passione comune e di dare spettacolo, così come credeva nelle relazioni umane, nel rapporto con l’altro, sia che fosse un collega, o un giornalista, un amico, o chiunque incontrasse sulla sua strada”.  

Il sindaco Marco Alessandrini ricorda così l'ex calciatore ed ex allenatore Bruno Pace, morto ieri all'età di 74 anni.

"Ricordo - aggiunge Alessandrini - tante occasioni vissute insieme, molte nate dai programmi televisivi a cui partecipava, dando il suo generoso contributo di ironia e competenza al pubblico e a quanti lo raggiungevano semplicemente per incontrarlo. Alla famiglia, ai suoi figli Vittorio e Federico, va il mio personale abbraccio, quello dell’Amministrazione e della città tutta, che lo ricorderà con l’affetto che lui ha sempre dimostrato ed espresso alla sua Pescara".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco su Bruno Pace: “Perdiamo un uomo aperto e cordiale, che accorciava le distanze”

IlPescara è in caricamento