Politica Via Romualdo Pantini

Via Pantini, la controreplica del vice sindaco Santilli: "Lavori effettuati in base a regolari autorizzazioni"

Santilli replica nuovamente all'opposizione che era tornata ad attaccare l'amministrazione comunale per l'abbattimento degli alberi

«I lavori in via Pantini effettuati in base a regolari autorizzazioni».
A ribadirlo è il vice sindaco e assessore ai Parchi, Gianni Santilli, che risponde alle nuove accuse lanciate dal centrosinistra.

La vicenda è quella relativa all'allargamento di via Pantini per la realizzazione della strada pendolo nell'area sud della città.

«L’amministrazione comunale ritiene di aver agito nel pieno rispetto delle norme e dei regolamenti, e credo che a poco valga cercare aghi nei pagliai della polemica strumentale», dichiara Santilli, che si offre di mettere a disposizione di chi sia interessato, e quindi in totale trasparenza, tutti quei documenti utili a comprendere la realtà oggettiva dei fatti.

«Ammesso che ai cittadini e ai fruitori delle testate giornalistiche possa interessare una questione così sterile, due sono gli aspetti che mi preme sottolineare», aggiunge il vice sindaco, «l’ufficio Lavori Pubblici ha proceduto all’intervento in presenza di regolari autorizzazioni, sia in ordine al vincolo idrogeologico sia relativamente al vero  proprio abbattimento, e questo è un fatto inconfutabile; solo successivamente è insorta una questione riguardante un ipotetico conflitto di competenze, ma rispetto a questo saranno gli enti preposti, che sulle procedure amministrative sono stati sempre preventivamente informati, a dover chiarire. Mi preme sottolineare come la prima determinazione risalisse al 2018 e che l’atto amministrativo della stessa fosse stato inviato anche ai carabinieri forestali. Si tratta quindi di atti già nella disponibilità degli enti preposti, e su questo l’amministrazione ha affermato di volersi attenere alle conclusioni che emergeranno da queste verifiche ma anche da quelle interne alla struttura comunale. A oggi ciò che conta è rendersi conto del fatto che in tutta Italia, per norma e consuetudine consolidate in questa tipologia di procedura sono gli enti gestori ad autorizzare gli interventi. Noi agiamo così, alla luce del sole, e ci siamo mossi così anche riguardo all’eco-spiaggia dunale sul lungomare nord, progetto anche questo del quale siamo fieri e su cui stiamo continuando a lavorare per renderlo sempre più un fiore all’occhiello della nostra città, perché quel tratto di spiaggia è a disposizione di chi vive il disagio della disabilità e dei cittadini in generale. Per non parlare del fatto che lì si fa cultura ambientale in collaborazione con Legambiente».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Pantini, la controreplica del vice sindaco Santilli: "Lavori effettuati in base a regolari autorizzazioni"

IlPescara è in caricamento