Politica

Aggredito per un bacio al compagno: i commenti di Alessandrini e Sinistra Italiana

Il sindaco Marco Alessandrini e gli esponenti di SI intervengono dopo la denuncia dell'Arcigay su un ragazzo rimasto vittima di comportamenti omofobici in città. Chiesta una legge regionale contro l'omofobia

Pescara città dei diritti manifesta piena vicinanza e solidarietà al ragazzo vittima di comportamenti omofobici. Ho appreso con sconcerto della storia nella denuncia fatta dall'Arcigay a mezzo stampa, ma sono sempre più convinto del fatto che chi è titolare di pieni doveri deve anche essere portatore di pieni diritti, questo dice la nostra Costituzione e per questo ci siamo battuti affinché si arrivasse ad una legge in tal senso che è un traguardo finalmente varcato, importante per tutti”.

Il sindaco Marco Alessandrini interviene così dopo la denuncia dell'Arcigay su un ragazzo rimasto vittima di comportamenti omofobici in città. "Ognuno di noi - aggiunge - ha il diritto di amare chi vuole, l'omofobia è solo espressione di comportamenti che sono fuori da una realtà che dopo anni di attesa e lotta si è evoluta e che rispetta e dà spazio ai sentimenti di tutti, nessuno escluso. Siamo stati fra le prime città d'Italia a chiedere la ratifica della legge sulle unioni civili e a prepararci all'istituzione del relativo registro perché venissero riconosciute e perché venissero celebrate in tutti i luoghi deputati dentro e fuori Palazzo di Città. Si tratta di passi avanti verso la civiltà, Pescara non tornerà indietro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito per un bacio al compagno: i commenti di Alessandrini e Sinistra Italiana

IlPescara è in caricamento