Politica Via Romualdo Pantini

L'ex consigliere Acerbo lancia un appello al sindaco Masci: "Ripensaci, ferma il taglio degli alberi in via Pantini"

L'ex consigliere comunale e attuale segretario nazionale di Rifondazione Comunista interviene in merito alla questione del taglio degli alberi in via Pantini e nella riserva dannunziana

No al taglio degli alberi in via Patini e nella riserva dannunziana. Anche l'ex consigliere comunale ed attuale segretario di Rifondazione Comunista Maurizio Acerbo interviene nel dibattito che si è acceso da settimane in città per la questione del progetto della parte finale della strada pendolo e del taglio di alcuni alberi che ha scatenato le proteste degli ambientalisti.

Acerbo si rivolge direttamente al sindaco Masci chiedendo di ripensare la decisione, se c'è la possibilità di spostare il tracciato salvando gli alberi:

"Non capisco perchè la maggioranza che governa a Pescara prima ha fatto proprio il problema evidenziato da cittadine/i e poi ha deciso di tirar dritto. Francamente che il progetto sia stato votato dalla precedente amministrazione del Pd non impone di lasciarlo inalterato se ci si accorge che non ha tenuto conto della presenza di alberi.

Non credo che c'entri il Pan perchè le tavole hanno ben altra scala rispetto a un progetto esecutivo. Non mi risultano problemi enormi che impediscano di modificare il progetto salvando gli alberi. Non capisco perchè incaponirsi. Se l'errore lo ha fatto la precedente amministrazione come sostiene il sindaco non vedo perchè quella in carica non possa correggerlo."

Acerbo evidenzia come sette alberi siano già stati tagliati fra cui uno con diametro tale da essere considerato monumentale, e dunque servirebbe fermarsi a ragionare, facendo la strada ma salvando gli alberi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex consigliere Acerbo lancia un appello al sindaco Masci: "Ripensaci, ferma il taglio degli alberi in via Pantini"

IlPescara è in caricamento