rotate-mobile
Politica

Account Soget, giunta Alessandrini pronta a querelare il Movimento 5 Stelle

Il sindaco Alessandrini, assieme all'assessore Sammassimo, ha replicato alle dichiarazioni fatte dal Movimento 5 Stelle in merito agli account del database Soget in mano ai dipendenti comunali che permetterebbero di modificare alcuni dati

E' pronta alla querela la giunta Alessandrini per il caso sollevato dai consiglieri del Movimento 5 Stelle relativo agli account Soget in mano ai dipendenti comunali.

Il sindaco e l'assessore Sammassimo intervengono sull'accaduto, smentendo categoricamente le dichiarazioni dei pentastellati riguardanti le possibili modifiche ai dati che possono essere effettuate da quegli account sui pagamenti dei cittadini.

"Le affermazioni rilasciate in merito alla possibilità di modificare dati e situazioni, vengono ritenute diffamatorie perché tendono ad far passare l’idea che i crediti del Comune possano essere manomessi: o dalla politica che agisce e spinge i dipendenti, o dai dipendenti stessi in quanto operatori del servizio. Ipotesi, entrambe, fuori dalla realtà di un’Amministrazione che ha fatto della trasparenza la priorità di azione e che applica le leggi e i regolamenti in modo scrupoloso e pieno." dichiarano gli amministratori che parlano di illazioni prive di senso e di una politica che alimenta il sospetto e la mancanza di fiducia da parte dei cittadini verso le istituzioni.

"Dunque, nessuna modifica può essere effettata da parte del personale del Settore Tributi, e nemmeno il personale Soget può procedere ad alcuna variazione significativa della posizione di ciascun contribuente, in quanto i dati relativi alla gestione del tributo, in particolare le posizioni fiscali dei contribuenti, sia con riferimento alla tassa rifiuti che imposta comunale sugli immobili, sono anche presenti nelle banche dati dell’Ufficio Tributi medesimo, e le eventuali relative variazioni devono essere necessariamente supportati da appositi atti conclusivi di procedimenti amministrativi motivati di rettifica o di annullamento" si legge nella risposta all'interrogazione del M5S.

"Queste affermazioni portano a dedurre che siamo di fronte a persone che non hanno mai avuto un rapporto di lavoro con le istituzioni pubbliche, né con il mondo privato che allo stesso modo lavora con i dati sensibili e ne è responsabile" concludono il sindaco Alessandrini e la Sammassimo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Account Soget, giunta Alessandrini pronta a querelare il Movimento 5 Stelle

IlPescara è in caricamento