rotate-mobile
Politica Spoltore

Accordo fra Comune di Spoltore e Consorzio di bonifica per i lavori riguardante l'acqua per le irrigazioni

Lo ha reso noto l'amministrazione comunale in riferimento ai lavori di Enel sugli impianti idroelettrici per l'irrigazione che comporteranno un'interruzione del servizio di erogazione dell'acqua per l'irrigazione

Arriva un possibile accordo fra il Comune di Spoltore e il Consorzio di bonifica centro, in merito alla riduzione del periodo di interruzione del servizio idrico per i lavori di manutenzione legati all’uso idroelettrico. Nei giorni scorsi, infatti, c'erano state le proteste del primo cittadino Chiara Trulli e degli altri sindaci del comprensorio dopo l'annuncio dei lavori da parte del Consorzio, che ora ha aperto ad una riduzione dell'interruzione con i lavori di Enel green power che saranno eseguiti nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio, e non più al termine del periodo irriguo che è il 15 di ottobre, ovviamente nel 2023.

Il primo cittadino di Spoltore ha dichiarato:

“Accogliamo con favore la disponibilità del Consorzio, che ha anche riproposto ad Enel la realizzazione di un intervento di alimentazione alternativa, parziale, da utilizzare nei periodi di messa in asciutta del Canale Enel per i lavori di manutenzione. Dal confronto di questi giorni si è capito che non è necessario un periodo così lungo di interruzione per effettuare i lavori. Tuttavia, ritengo sia giusto prevedere per l’anno in corso riduzioni della tariffa sulla base dell’erogazione del servizio perché oltre al danno di non avere il servizio, gli agricoltori hanno subito anche la beffa degli aumenti. Andrebbe inoltre garantita una comunicazione preventiva e tempestiva delle interruzioni, affinché non accada più, come quest’anno, che le chiusure vengano rese note il giorno stesso o con pochissime ore di anticipo. Come per qualsiasi altro servizio, deve essere data la possibilità di organizzare soluzioni alternative”.

Il periodo per l'irrigazione in base al regolamento del consorzio va dal 15 aprile al 15 ottobre, con proroga di 15 giorni a seconda dell'andamento delle piogge, e la novità riguarderebbe proprio il periodo fra aprile e ottobre 2023: l’esecuzione degli interventi di manutenzione nel periodo invernale da dicembre in poi, spiega il Consorzio in una nota inviata al Comune, garantirà “il regolare svolgimento dell’attività agricola che considerato il prolungamento della stagione dei raccolti dovuta ai cambiamenti climatici, potrà continuare anche nei mesi autunnali, permettendo di fatto la conclusione della fase vegetativa delle colture e scongiurando la perdita del raccolto”.

Già nel 2021, prosegue la Trulli, il Consorzio aveva chiesto ad Enel di creare un'alimentazione alternativa in caso di siccità, ed ora il progetto sarà nuovamente sottoposto ad approvazione da Enel con i lavori, in caso di esito positivo, che inizieranno dopo aver formalizzato l'accordo fra le parti:

“Le difficoltà nascono anche dai limiti della Convenzione sottoscritta con il Consorzio. In caso di qualsiasi necessità, infatti, non è possibile avanzare eccezioni o riserve sulla sospensione, e in ogni caso si considera l’uso idroelettrico prevalente su quello irriguo. Non si tengono in considerazione, dunque, le esigenze degli agricoltori”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo fra Comune di Spoltore e Consorzio di bonifica per i lavori riguardante l'acqua per le irrigazioni

IlPescara è in caricamento