rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Firmato l'accordo fra Comune e Autorità di sistema per la cessione della stazione marittima: presto ospiterà l'asta del pesce

L'accordo fa parte del progetto di riqualificazione e riorganizzazione del nuovo polo portuale e commerciale nella banchina sud

Firmato questa mattina l'accordo fra il Comune di Pescara e l'Autorità di sistema portuale, per la cessione all'ente comunale della struttura dell'ex stazione marittima nella banchina sud del porto. L'accordo rientra nel progetto più ampio di riqualificazione e potenziamento dello scalo portuale pescarese, per la realizzazione del nuovo porto. Nella struttura, verrà ospitata l'asta del pesce.

Il documento è stato sottoscritto dal commissario straordinario dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centrale Giovanni Pettorino e dal sindaco Carlo Masci, presente il delegato per le attività marittime del Comune di Pescara, Riccardo Padovano. L’acquisizione dei diritti esclusivi da parte dell’amministrazione definisce il ruolo di polo portuale e commerciale dell’area della banchina sud, nel contesto del complessivo processo che trasformerà entrambi i lati del fiume.

Sul molo nord, sorgerà il parco del Mare dal taglio culturale e turistico grazie alla presenza del museo del mare i cui lavori inizieranno all'inizio del 2022 con finanziamenti già disponibili e la realizzazione del water front fluviale con una grande piazza vicina alla futura vasca di prima pioggia che diventerà luogo d'aggregazione sociale adatto ad ospitare eventi. Il sindaco Carlo Masci ha dichiarato:

"È un momento epocale per Pescara perché le scelte strategiche che stiamo portando avanti sono il frutto di una visione chiara, che si fonda sull’obiettivo di rendere Pescara una città di straordinaria bellezza urbanistica, che troverà in questa zona del nuovo porto un moderno punto di congiunzione tra il suo mare e il fiume. Su questo abbiamo scommesso nella convinzione che un’amministrazione responsabile debba mirare ai macro obiettivi e a tutelare gli interessi di tutti i cittadini e non solo di parti di essi. Questa linea ci permette di guardare avanti con ottimismo, nella convinzione che le grandi idee troveranno infine la complicità dei risultati che nel tempo arriveranno. La promenade di Pescara e il suo polo commerciale e portuale saranno presto una realtà visibile."

Il piano del water front fluviale vede un investimento di 3,8 milioni dal bando della rigenerazione urbana, inserito nel dup. Alla stazione marittima andranno circa 1,053 milioni per l'adeguamento ad ospitare la vendita dei prodotti ittici. Da tempo l'amministrazione comunale aveva avviato l'iter per arrivare a spostare l'asta del pesce nella stazione marittima puntando al potenziamento di entrambe le banchine del porto nell'ottica del progetto più ampio che vede un riassetto globale di tutta l'area del porto canale e del molo commerciale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Firmato l'accordo fra Comune e Autorità di sistema per la cessione della stazione marittima: presto ospiterà l'asta del pesce

IlPescara è in caricamento