rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Centro / Via Trieste

Edificio di via Trieste, la replica di Scotolati: "Cantiere sospeso da giorni"

L'assessore all'urbanistica interviene sulle polemiche che stanno riguardando lo stabile: “Il Comune ha fermato il cantiere perché c’è una procedura della Soprintendenza per la valutazione dell’interesse culturale”

Dopo le polemiche sollevate da Italia Nostra, Soprintendenza e Rifondazione Comunista sull'abbattimento di un palazzo storico in via Trieste, interviene con una nota ufficiale l’assessore all'Urbanistica e al Governo del Territorio, Loredana Scotolati:

“Il permesso a costruire rilasciato dagli uffici comunali a seguito di regolare iter - precisa Scotolati - risulta ad oggi sospeso, in quanto da parte della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo ci è giunta la comunicazione dell’inizio del procedimento di dichiarazione di interesse culturale. Di conseguenza non sarà possibile alcun tipo di intervento fino a che tale iter, che potrebbe portare all’emissione di un vincolo dello stabile, non verrà definito e con esso le modalità della riqualificazione da parte dei titolari del progetto”.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edificio di via Trieste, la replica di Scotolati: "Cantiere sospeso da giorni"

IlPescara è in caricamento