menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sono 169 le persone sanzionate a Pescara per abbandono di rifiuti e conferimento irregolare: la mappa delle zone a rischio

Lo ha fatto sapere l'assessore Del Trecco tracciando un bilancio dei controlli e delle multe comminate dalla polizia municipale e dagli ausiliari ambientali

L'assessore comunale Del Trecco ha stilato un primo bilancio delle attività di controllo e contrasto all'abbandono di rifiuti in città o errati conferimenti. Sono infatti 169 le persone sanzionate dagli ausiliari ambientali di Ambiente Spa e dalla polizia municipale, di cui 77 solo dall'inizio del 2021.

La task force ha l'obiettivo di ridurre sensibilmente la presenza di rifiuti ingombranti e di ogni genere abbandonati lungo le strade o in luoghi dove generare discariche abusive. Da un mese, ricorda l'assessore, è partito un programma di igienizzazione e sanificazione della città, un'operazione anti Covid 19 che riguarda anche i bidoni, i cassonetti, le panchine o le aree di accesso a parchi, scuole, chiese, luoghi di culto in genere e musei o strutture culturali. Per ottenere una città pulita e sana, però, è fondamentale la collaborazione dei cittadini sottolinea l'assessore con il giusto conferimento dei rifiuti e la richiesta dei ritiri a domicilio per divani, frigoriferi, materassi e ogni oggetto di grandi dimensioni da gettare, entro massimo 3 o 4 giorni dalla prenotazione

Una disponibilità che oggi rende ingiustificabile l’azione di incivili che pure continuano a tappezzare la città di rifiuti ingombranti abbandonati abusivamente, solo per non fare una semplice telefonata. Così come non è più accettabile il comportamento di cittadini, e non parliamo di anziani, che anche alle 10 del mattino scendono di casa per comprare il giornale e gettare il sacchetto dei rifiuti, violando le regole che invece indicano orari ben precisi per conferire il pattume nei cassonetti stradali, dalle 17 in poi in inverno, per far sì che quel sacchetto resti a marcire dentro il cassonetto sanificato per il minor tempo possibile.

A livello territoriale la maglia nera spetta al quartiere Porta Nuova con 75 verbali complessivi, seguito dal rione Villa del Fuoco con 37 scarichi abusivi; 23 sanzioni nel quartiere Colli; 12 nella zona dell’Ospedale civile; 10 nel quartiere San Donato, 7 in
pieno centro; 4 a Pescara nord; e solo un episodio sanzionato sul lungomare sud.

La strada più esposta sembra essere viale Marconi, seguita da via Tavo, e via dei Pretuzi sempre a Porta Nuova.

Mentre le altre strade più colpite, in ordine sparso, sono via Ilaria Alpi, via Aterno, via Gizio, via Lago di Campotosto e via Verrino a villa del Fuoco; via Cesano, via Moro, e via Po, nel quartiere San Donato; via Colle Cervone, via Colle Innamorati, via Colle Pizzuto, Colle del Telegrafo, via Di Sotto, via Pandolfi, via Ravignano, via del Santuario e via valle Furci nel quartiere Colli.

Nel quartiere Porta Nuova, oltre a via Marconi e via dei Pretuzi, le vie in cui abbiamo individuato e sanzionato comportamenti illegittimi sono via Don Brandano, via Coppa Zuccari, via Benedetto Croce, via Mezzanotte, via Milli, via Pepe, via Pigafetta, via Thaon de Revel, nel cuore del Borgo Marino sud, e via Valignani; nella zona dell’Ospedale, sono stati sorpresi cittadini in via del Circuito, via monte Bolza, via monte Siella e via Villetta Barrea; poi sanzioni in via Papa Giovanni XXIII sul lungomare sud; in viale Kennedy e via Nazionale Adriatica nord, per la zona di Pescara nord; e infine per la zona del centro sanzioni sono state comminate in piazza Sant’Andrea, piazza Santa Caterina e piazza Sacro Cuore.

I controlli, fa sapere la Del Trecco, proseguiranno a oltranza anche grazie alle segnalazioni dei cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento