rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Politica

Festa della Liberazione, Gileno (Giovani democratici): "Il centrodestra del governo regionale si dichiari antifascista"

In occasione del 25 aprile il segretario regionale dei giovani dem lancia chiede alla giunta Marsilio e tutti gli esponenti del centrodestra in Regione di dichiarare la loro posizione: "La Resistenza rappresenta i valori della libertà"

“La destra del governo regionale si dichiari antifascista”. A chiederlo in occasione delle celebrazioni del 25 aprile, è il segretario regionale dei Giovani democratici d'Abruzzo Saverio Gileno.

“In occasione giornata della Liberazione, ci uniamo per celebrare i valori dell'antifascismo e della Resistenza che hanno liberato l'Italia dall'oppressione nazifascista. È un momento fondamentale per ricordare e riaffermare con forza l'importanza di queste idee di libertà per contrastare qualsiasi tentativo di deriva ‘fascistoide’”, aggiunge Gileno.

“Come sottolineato dallo scrittore Antonio Scurati, in un momento in cui la censura del governo reprime la libertà di espressione e di critica verso il governo stesso, è fondamentale opporsi con determinazione a ogni forma di tentazione autoritaria. La Resistenza – prosegue il segretario Gd - rappresenta il trionfo dei valori di libertà, democrazia e solidarietà, e il suo ricordo è e deve essere più attuale che mai”.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

“Anche in Abruzzo la memoria del 25 aprile deve essere viva e presente ogni giorno. La Brigata Maiella, simbolo della nostra lotta per la libertà, merita di essere celebrata senza riserve né tentennamenti. È un momento per sfidare la destra che governa la Regione a dichiararsi con forza antifascista e a unirsi al coro di coloro che riconoscono l'importanza della Resistenza nella costruzione di una società libera e inclusiva”, ribadisce.

“La liberazione dall'oppressione nazifascista – prosegue Gileno - è stata una vittoria della volontà popolare e della resistenza antifascista. Oggi, più che mai, dobbiamo onorare il sacrificio di coloro che hanno combattuto per la nostra libertà e impegnarci a preservare e difendere i valori per cui hanno dato la loro vita, oggi noi Giovani democratici d’Abruzzo lo stiamo facendo in tutta la regione e riteniamo – conclude - che ci sia bisogno di un maggior impegno nei luoghi di formazione per far mantenere saldi i valori della resistenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Liberazione, Gileno (Giovani democratici): "Il centrodestra del governo regionale si dichiari antifascista"

IlPescara è in caricamento