Partner

Quando il banco dell'ortofrutta diventa digitale, alla qualità si aggiunge la comodità

Spesa dal tuo smartphone e consegna a domicilio: finalmente anche a Pescara il tradizionale mercato avrà la sua vetrina online

Alla fine è successo. Ti sei svegliato una mattina e il mondo era cambiato. La tecnologia ha preso il sopravvento e ciò che prima era una irrinunciabile tradizione, oggi viene accantonato a favore di scelte più comode e rapide. Persino un'operazione banale come andare al mercato non dà più le stesse soddisfazioni di una volta. Non tanto per la qualità dei prodotti, quelli sono sempre di prima scelta, ma un po' per la pigrizia e un po' per la frenesia a cui la vita ci sottopone, tempo e voglia di passeggiare tra i banchi del mercato a scambiare due chiacchiere tra un acquisto e un assaggio, è venuta meno.

Questo ha portato anche i commercianti d'esperienza a cercare il modo di rinnovarsi e innalzare il proprio servizio a livello 2.0, portando il prodotto fuori dai classici confini del mercato. E così hanno fatto anche Gerarda e Marcello, i due storici fruttivendoli presenze fisse al centro del mercato coperto di Pescara Portanuova. Loro hanno compreso che, per non soccombere come accaduto a tante altre aziende costrette a chiudere bottega, avrebbero dovuto evolversi. Ma siccome una squadra affiatata e vincente non si cambia, hanno pensato di mantenere intatto il loro spirito tradizionale e di combattere la crisi e la concorrenza della grande distribuzione reinventandosi proiettando la propria impresa nell'attuale mondo digitale. Hanno rafforzato il team con il supporto dei due figli e dell'esperienza digitale internazionale di questi in aziende come Facebook, Google e Oracle, fino a raggiungere il loro obiettivo: quest'anno hanno aperto il loro sito e-commerce di frutta e verdura. Le loro specialità di stagione regionali hanno fatto, quindi, ufficiale debutto su un negozio online e, sorpresa, il fatturato è risalito ai livelli del 1981. E quelli sì che erano tempi d'oro per gli affari...

In breve tempo, dunque, Gerarda e Marcello hanno visto premiata la loro lungimiranza e hanno capito che il desiderio di mantenere intatta la tradizione e la freschezza dei prodotti si sposava ottimamente con la nuova avventura digitale intrapresa e, anzi, migliorava la soddisfazione del cliente, perché alla qualità si aggiungeva la comodità di poter effettuare gli acquisti comodamente da casa con pochi click. Il rapporto di fiducia con la clientela, costruito in 35 anni di mercato e offerta di prodotti a filiera certificata, non si è dunque incrinato, ma al contrario si è rafforzato proprio grazie al miglioramento del servizio e, al contempo, al mantenimento della tradizione e della disponibilità che li ha sempre contraddistinti. Tanto che il business si è allargato, come previsto, fuori da Pescara Portanuova. Oggi, infatti, la consegna a domicilio gratuita in 24 ore è garantita non solo a Pescara, ma anche a Montesilvano, Spoltore, Francavilla al mare, Silvi, San Giovanni Teatino e zone limitrofe.

Gerarda e Marcello costituiscono un perfetto esempio di digital transformation Made in Pescara, un'evoluzione necessaria ed efficace che ha permesso a lungimiranza e fiducia nella tecnologia di affiancare la tradizione e l'esperienza di una vita passata a far mercati.

I prodotti di G&M (ora Gerarda e Marcello si fanno chiamare così), li trovate sul loro coloratissimo e buonissimo banco e-commerce, ma anche su Facebook, Instagram e Linkedin, dove con un sorriso che non guasta mai e qualche prezioso consiglio di cucina, come da tradizione, renderanno la vostra spesa rapida, comoda e piacevole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando il banco dell'ortofrutta diventa digitale, alla qualità si aggiunge la comodità

IlPescara è in caricamento