rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Meteo

Meteo: l’anticiclone se ne va e l’estate entra in crisi, numerosi temporali nei prossimi giorni

Ferrara di 3bmeteo.com: “Settimana movimentata con frequenti temporali. Rischio locali nubifragi e grandinate. Caldo pienamente estivo ma non più estremo”

Edoardo Ferrara, meteorologo di 3bmeteo.com, spiega che “dopo un lungo periodo di egemonia, ora l’anticiclone africano ha deciso di defilarsi dall’Italia proprio nei giorni che portano al Ferragosto: di conseguenza sulla nostra Penisola giungono correnti più instabili che ‘accendono’ i temporali di calore in primis sui rilievi, ma con locali sconfinamenti fin su pianure e coste. Un primo assaggio lo stiamo già vivendo in questi giorni e non è finita.”

Nel corso della settimana, infatti, il tempo si manterrà instabile soprattutto sulle regioni del sud, Sicilia, Sardegna, Lazio e Abruzzo, con l'occasione di nuovi temporali “specialmente tra le ore pomeridiane e serali – prosegue Ferrara – Questo non significa che pioverà 24 ore su 24: il sole non mancherà ma, a differenza di prima, dovremo mettere in conto qualche temporale di forte intensità, localmente associato a grandinate, nubifragi e forti quanto improvvise raffiche di vento”.

Temporali anche in Abruzzo

L’area più soggetta sarà quella appenninica centro-meridionale, ma occasionalmente i temporali potranno sconfinare anche su coste e pianure, specialmente di Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna. Tendenzialmente più stabile al Nord e Toscana con sole prevalente e temporali assai sporadici, essenzialmente sui rilievi: questo almeno fino a venerdì, quando invece un nuovo impulso fresco in arrivo dal Nordest Europa potrebbe instabilizzare nuovamente l’atmosfera.

"Ben inteso - precisa Ferrara - Questi temporali da soli non risolveranno il grave deficit idrico di cui soffre gran parte del nostro territorio, pur essendo meglio che nulla".

Clima caldo, ma non più estremo

Questa fase più temporalesca, avverte Ferrara, “avrà anche il merito di spezzare la grande canicola africana che è stata di fatto la protagonista indiscussa dell’estate fino ad ora. Le temperature saranno in calo specie al Sud e lungo il versante adriatico, dove le temperature si riporteranno quantomeno vicine alla norma del periodo. Caldo a tratti, invece, ancora intenso al nord ovest e lungo il versante tirrenico, a causa dei venti di caduta alpini e appenninici indotti dalle correnti di grecale: su questi settori si potranno toccare ancora punte di oltre 33-34°C, ma si tratterà di un caldo secco e quindi decisamente più sopportabile rispetto a quello afoso”.

Il periodo del Ferragosto “potrebbe ancora vedere qualche insidia temporalesca, ma questa volta soprattutto al nord, contestualmente ad una maggiore stabilizzazione dell’atmosfera al centro sud. Tuttavia si tratta di una linea di tendenza ancora da confermare e che necessiterà di ulteriori analisi”, conclude il meteorologo di 3bmeteo.com.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo: l’anticiclone se ne va e l’estate entra in crisi, numerosi temporali nei prossimi giorni

IlPescara è in caricamento