rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Famiglia

Assegno familiare: tutti i requisiti per ottenerlo

Il calcolo dell’importo è affidato ad apposite tabelle che tengono conto del reddito e dei componenti del nucleo

L’assegno familiare è una misura di sussidio che si basa sul numero di membri del nucleo familiare e sul reddito complessivo prodotto annualmente. Per stabilire l’importo, bisogna fare riferimento a determinate tabelle diffuse dall’Inps.

Gli assegni al nucleo familiare (Anf) spettano al componente della famiglia che ne fa richiesta e che sia in possesso di determinati requisiti:

  • richiedente lavoratore o titolare di pensione;
  • coniuge che non sia legalmente ed effettivamente separato, anche se non convivente, o che non abbia abbandonato la famiglia (gli stranieri poligami nel loro paese possono includere nel proprio nucleo familiare solo una moglie);
  • figli ed equiparati di età inferiore a 18 anni, conviventi o meno;
  • figli ed equiparati maggiorenni inabili, purché non coniugati, previa autorizzazione.

Importo assegno familiare

Il calcolo dell’importo è affidato ad apposite tabelle che tengono conto del reddito e dei componenti del nucleo. Per aver diritto agli assegni familiari il reddito complessivo deve essere costituito per almeno il 70% da redditi da lavoro dipendente o ad esso assimilati.

Il reddito, quindi anche l’assegno familiare, ha validità un anno, dal 1° luglio al 30 giugno dell’anno successivo.

Come richiedere l’assegno familiare

Dal 1° aprile 2019 la domanda per gli assegni familiari per tutti i dipendenti privati di aziende non agricole deve essere presentata direttamente all’Inps esclusivamente in modalità telematica.

Si può fare direttamente sul portale Inps online oppure rivolgersi a un patronato. Per fare la domanda di assegni familiari a Pescara è possibile rivolgersi ai patronati e Caf in città, che forniranno gratuitamente l’assistenza per presentare la richiesta e avviare la pratica.

Pagamento assegno familiare

L’assegno familiare ogni mese viene anticipato dal datore di lavoro, che sarà poi risarcito dall’Inps, sulla busta paga del lavoratore/richiedente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegno familiare: tutti i requisiti per ottenerlo

IlPescara è in caricamento