menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Posta elettronica certificata: le informazioni e i documenti per ottenere la Pec

Si tratta di un indirizzo di casella elettronica, quindi digitale, che vale tanto quanto una raccomandata con ricevuta di ritorno

Cos’è la posta elettronica certificata, meglio nota come Pec? Si tratta di un indirizzo di casella elettronica, quindi digitale, che vale tanto quanto una raccomandata con ricevuta di ritorno. Ciò vuol dire che inviare una Pec è una prova reale e legale di un avvenuta comunicazione. Infatti, per sapere se il destinatario ha ricevuto il messaggio, il gestore di posta invierà al mittente una ricevuta, quindi una prova. Lo stesso vale anche in caso di mancata ricezione.

La Pec certifica un’identità digitale, come la carta d’identità elettronica, quindi tutto il processo di richiesta e ottenimento avviene online, senza dover recarsi in uno specifico ufficio di Pescara.

La Pec serve davvero?

La Pec è uno strumento ormai in uso da diversi anni e indispensabile per le imprese e gli uffici di pubblica amministrazione. Può capitare che anche il privato cittadino debba dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata, per comunicare con aziende, enti pubblici e privati.

Come funziona la Pec

Per presentare la richiesta, bisogna innanzitutto trovare uno dei certificatori abilitati. Come? Basta effettuare una semplice ricerca su Google e apparirà un elenco piuttosto ricco e variegato.

Una volta attivato, basta mandare una e-mail, esattamente come si fa con un indirizzo di posta normale, ma a differenza dei soliti messaggi, si riceverà una notifica di avvenuta ricezione, anche se il destinatario non apre il messaggio.

Quando si tratta di pubblica amministrazione, il responsabile del servizio prende in carico il documento, procede alle verifiche tecniche (come l'eventuale apposizione di firma digitale), poi apre il documento, lo protocolla e lo invia all'ufficio competente.

Come attivare la Pec

Per richiedere l’attivazione della Pec, basta contattare uno dei tanti gestori di Pec. Per consultare l'elenco completo dei gestori attualmente operativi su tutto il territorio nazionale basta andare sul portale dell'AgID, l'Agenzia per l'Italia digitale. In seguito si procederà con l'identificazione, che può avvenire sia fisicamente, con la presentazione di un documento di riconoscimento personale e codice fiscale, oppure anche in via telematica grazie al servizio Spid, il Sistema pubblico d'identità digitale. Ulteriori informazioni sono disponibili sul portale web dell'AgID.

Come effettuare l’accesso

Per accedere alla Pec bisogna effettuare l’accesso ad una webmail. In ogni caso è possibile richiedere al gestore i log delle trasmissioni e ricezioni dei messaggi al fine di avere prova di una avvenuta trasmissione o deposito nella casella del destinatario.

I prezzi della Pec

I prezzi della Pec dipendono essenzialmente dal gestore. In genere si paga per la prima attivazione circa 5 euro (Iva esclusa), mentre per i rinnovi, che sono annuali, qualche euro in più.

Come cercare un indirizzo Pec?

Un po’ come per l’elenco telefonico, ne esiste uno che raccoglie tutti gli indirizzi Pec di professionisti e imprese. Si tratta di Inipec del Ministero dello Sviluppo Economico e tenuto da Infocamere. In questo modo sarà possibile trovare facilmente un destinatario, anche perché l’elenco è costantemente aggiornato con i dati proveniente dal Registro Imprese e dagli Ordini e dai Collegi di appartenenza, nelle modalità stabilite dalla legge.

Pec del Comune di Pescara 

Chiunque avesse bisogno di inoltrare una comunicazione al Comune di Pescara, può inviarla a questo indirizzo: protocollo@pec.comune.pescara.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento