Come trascrivere le sentenze a Pescara? La guida

E’ possibile trascriverli, su richiesta, ai sensi dell'articolo 64 e ss. della Legge 218/1995

Come trascrivere le sentenze e i provvedimenti stranieri? Se si è in possesso di questi documenti, è possibile trascriverli, su richiesta, ai sensi dell'articolo 64 e ss. della Legge 218/1995, nei registri di Stato Civile del Comune di Pescara.

Come fare richiesta?

Chiunque ne abbia bisogno, può presentare richiesta in prima persona o attraverso le autorità diplomatica o consolare italiana all’estero. È necessario che l’atto che si vuole far trascrivere sia originale o in copia autentica. Il documento deve essere integrale, tradotto in lingua italiana e legalizzato (salvo esenzione previste da accordi internazionali) per permettere all'Ufficiale dello Stato Civile di effettuare tutte le verifiche previste dalla legge.

È importante sapere che la trascrizione delle sentenze di separazione personale, divorzio o annullamento del matrimonio emesse in un altro stato membro dell'Unione Europea è disciplinata dal Regolamento CE 2201/2003.

A chi rivolgersi?

Per avere tutte le informazioni in merito, dove presentare la domanda e altre richieste, basta contattare l'Ufficio Stato Civile di Pescara, che si trova in via Calabria 4, al numero 085 4283700, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11. 

Carta di identità elettronica a Pescara: come ottenerla? 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo per Pescara e l'Abruzzo, l'avviso della Protezione Civile

  • Il programma televisivo 'Food Advisor' fa tappa a Pescara [VIDEO]

  • Uomo trovato senza vita in casa, il cane lo veglia e aggredisce suo fratello

  • Treni sospesi tra Pescara e Ancona per un animale investito

  • Meteo, le previsioni per Pescara e l'Abruzzo

  • Morto il commercialista Vittorio Cicconi, categoria in lutto

Torna su
IlPescara è in caricamento