Atti di nascita, riconoscimento e adozione: le istruzioni del Comune di Pescara

Gli atti di nascita, riconoscimento e adozione sono documenti che riguardano i bambini e rispettivi genitori

@Unsplash

Gli atti di nascita, riconoscimento e adozione sono documenti che riguardano i bambini e rispettivi genitori e che attestano la registrazione dei più piccoli all’Ufficio Anagrafe di Pescara.

Atto di nascita

Il rilascio di certificati ed estratti di nascita compete all’Ufficio di Stato Civile del Comune. Per l’atto invece, si può ricorrere all’autocertificazione. Per le certificazioni, estratti e copie integrali di stato civile bisogna andare all’ufficio sito in via Calabria 4 (orario di apertura al pubblico: Lun / Ven - 9:00 / 11:00) oppure contattare il Numero Unico Servizi Demografici:  085.4283700.

Atto di riconoscimento

È opportuno distinguere tra riconoscimento di un figlio nascituro e riconoscimento di un figlio naturale.

Riconoscimento del figlio nascituro: serve a riconoscere un figlio nato fuori dal matrimonio, con apposita dichiarazione posteriore al concepimento e prima della nascita dello stesso.  (Art. 254 cc.). Il riconoscimento può essere effettuato, davanti all’Ufficiale dello Stato Civile, dalla sola madre, contestualmente da entrambi i genitori o dal padre dopo il riconoscimento da parte della madre e previo consenso della stessa. L’Ufficiale dello Stato Civile che riceve una dichiarazione di riconoscimento di figlio nascituro, rilascia d’ufficio a chi la effettua copia di tale dichiarazione. (Art.44 Dpr 396/2000). I documenti che servono sono:

  • documento d’identità del dichiarante
  • certificato medico in originale redatto o dal medico di base o dal ginecologo, dove risulteranno i dati anagrafici della partoriente e le settimane di gravidanza. Il certificato dovrà essere datato, timbrato e firmato dal medico
  • dichiarazione consolare, solo per i cittadini stranieri, contenente il nulla osta per il riconoscimento

Riconoscimento del figlio naturale: procedimento diretto al riconoscimento del figlio naturale effettuato dai genitori nell’atto di nascita oppure, successivamente, con un'apposita dichiarazione. Documenti:

  • documento d’identità del dichiarante
  • atto pubblico di riconoscimento
  • per gli stranieri dichiarazione consolare contenente il nulla osta al riconoscimento

Adozione di un figlio

L’adozione offre ai minori in stato di abbandono una famiglia adeguata che garantisca la loro crescita. La legge prevede l’adozione di minori residenti in Italia (adozione nazionale) e l’adozione di bambini stranieri residenti all’estero (adozione internazionale). Con l’adozione il bambino diventa figlio legittimo degli adottanti, ne assume e ne trasmette il cognome e perde quello originario, cessano i rapporti giuridici con la famiglia d’origine.

Il Servizio Adozione Territoriale è rivolto a tutti i residenti del Comune di Pescara, ha sede in Piazza Italia 13, Settore Servizi Diretti alla Persona (1° piano stanza n 19). A questo link potrete trovare ulteriori informazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Tragedia nel Pescarese, pensionato rimasto vedovo si toglie la vita

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

Torna su
IlPescara è in caricamento