Auto ibride: tipologie e differenze

State pensando di acquistare una delle diverse auto ibride presenti sul mercato? Allora dovete informarvi bene, scoprire le tipologie esistenti, le caratteristiche, le differenze tra un modello e un altro e i vantaggi che offrono

Le aziende automobilistiche stanno investendo tempo, risorse, energie e soldi nel mercato delle auto ibride. Come mai? I vecchi e immortali motori a benzina e diesel non vanno più bene? I termini di funzionamento, le alimentazioni vecchio stampo sono decisamente performanti, ma inquinano molto, nonostante le piccole modifiche che negli ultimi anni sono state apportate. Per un’aria più pulita ma anche per risparmiare sui costi del carburante conviene optare per un’alternativa, per un’auto ibrida, ad esempio. 

E allora vediamo se ne vale davvero la pena acquistare una vettura ibrida e quali tipologie esistono, per potersi trovare la scelta giusta e più adatta alle proprie esigenze.

Tipologie di auto ibride in commercio 

Per capire bene come funzionano le auto ibride, bisogna innanzitutto comprendere le tipologie presenti in commercio, perché tra l’una e l’altra ci sono grandi differenze. 

Esistono tre categorie di auto a motore termoelettrico: mild hybrid (o leggere), plugin e full hybrid (o complete). 

Mild hybrid
Le auto che rientrano in questa tipologia sono dette anche ibride leggere e vantano un sistema propulsivo composto da due unità: termica ed elettrica. Quella elettrica, però, non può essere utilizzata singolarmente, ma fornisce assistenza al propulsore termico. Queste auto sono dotate di una migliore performance su strada e sono adatte per chi si sposta in città, perché l’assistenza elettrica entra in gioco in fase di accelerazione e decelerazione o frenata. Questi veicoli, dunque, permettono di risparmiare sul carburante e sono meno inquinanti dei classici. 

Colonnine per ricaricare le auto elettriche a Pescara

Plugin
Le ibride plugin sono dotate della tecnologia più performante perché garantiscono di spostarsi, anche per molti km senza ricorrere al propulsore a benzina grazie agli accumulatori ricaricabili sia in fase di decelerazione sia alle colonnine pubbliche o alla presa elettrica di casa. 

Full hybrid 
Le auto full hybrid possono funzionare solamente con il motore elettrico ma solo per tragitti brevi, di solito non superiori ai 50 km. Sebbene chi opta per questa scelta potrà usufruire di un veicolo efficace a costo zero, non potrà viaggiare a una velocità superiore i 50 km/h; superata questa soglia, interviene il motore termico. 

Vantaggi 

Nonostante abbiano costi di listino più alti dei veicoli a benzina o diesel, il risparmio sui costi del carburante è importante. Anche le emissioni ambientali saranno ridotte o azzerate del tutto. È inoltre possibile accedere alle agevolazioni fiscali sul bollo auto. Il provvedimento nazionale, però, non è stato ancora attivato in tutte le regioni e, purtroppo, l’Abruzzo – almeno per il momento – non offre alcuna esenzione. A offrire un interessante risparmio, con una riduzione che va dal 5% al 15% sono le polizze assicurative agevolate pensate proprio per auto ibride. 

Ecco tutti gli accessori auto più venduti sul web
 

Potrebbe interessarti

  • Pescara, topo appare all'improvviso in via Milano [FOTO]

  • Bollo auto: scadenze ed esenzioni

  • Assegni familiari 2019: tutto quello che devi sapere

  • Mangiare il riso fa dimagrire?

I più letti della settimana

  • Incendio in corso Umberto I, paura in pieno centro a Pescara [FOTO-VIDEO]

  • Paura a Pescara, bambino di 5 anni si perde in spiaggia

  • Si sente male mentre è in macchina e chiede aiuto, uomo morto in strada

  • Picchia il figlio di pochi anni davanti ai bagnanti, il racconto di un testimone

  • Esplode una bombola di gpl, paura a Città Sant’Angelo [FOTO]

  • Schianto tra un camion e una moto in pieno centro, in gravi condizioni due giovani

Torna su
IlPescara è in caricamento