menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti elettronici, la raccolta si fa in aula

Contenitori forniti da Attiva. Il dg Del Bianco: "Sensibilizzare alla differenziata dei piccoli elettrodomestici che spesso finiscono nell'indifferenziato". In gara 10 scuole

Dieci scuole si sfidano a Pescara nella raccolta di piccoli elettrodomestici in disuso, dai telefonini ai tablet, dai mouse alle tastiere, dai phon ai giochi elettronici. La scuola che, utilizzando i contenitori consegnati da Attiva, raccoglierà più Raee - rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche - avrà in premio un computer portatile.

Fra le oltre 50 scuole italiane partecipanti è in palio una Lim, lavagna interattiva multimediale. Il concorso Raee Scuola, quarta edizione, inizierà il 15 febbraio.

Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato Viviana Solari del Consorzio Raee, l'assessore comunale all'Igiene urbana Paola Marchegiani, il direttore generale di Attiva Massimo Del Bianco, insegnanti delle scuole aderenti al concorso e gli alunni della 1E della Secondaria Tinozzi.

"Ci auguriamo che questa sia un'occasione per sensibilizzare alla raccolta differenziata dei piccoli elettrodomestici che spesso finiscono nell'indifferenziato", ha detto Del Bianco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento