rotate-mobile
mobilità Centro / Piazza Michele Muzii

Pista ciclabile in via Muzii, l'assessore Civitarese non molla: "Nessun danno ai commercianti"

L'assessore Civitarese replica alle polemiche sollevate dai commercianti e residenti di via Muzii sulla nuova pista ciclabile, sostenendo con forza il progetto. "Il futuro è la mobilità sostenibile"

Nessun danno al commercio locale, ed anzi vantaggi che saranno visibili a tutti. L'assessore Civitarese, a margine delle polemiche sollevate dai commercianti di via Muzii e da parte dei residenti per la nuova pista ciclabile, interviene sull'argomento difendendo con forza il progetto.

PISTA CICLABILE IN VIA MUZII, FORZA ITALIA DICE NO

Civitarese sottolinea come il futuro sia proprio nella mobilità sostenbile, non solo per motivi diretti legati all'ambiente ed alla salute dei cittadini, ma anche a lungo termine con benefici che interesseranno anche il commercio e le attività. L'amministrazione comunale, sottolinea l'assessore, da anni è impegnata per aumentare i tragitti ciclopedonali e rendere la città pienamente sostenibile sulla scia di quanto fatto da moltissime grandi, medie e piccole città europee dove questo modello si è rivelato vincente su tutti i fronti.

Limitare l’utilizzo dell’automobile non equivale a morte sociale, né a ghettizzazione, né a declassamento dei luoghi e degli affari, né è tornare indietro a tempi in cui le auto erano evoluzioni delle carrozze, privilegio per pochi: altrimenti il resto delle città italiane e soprattutto realtà tanto evolute da diventare modelli (a parte le solite Amsterdam e Copenaghen, Rotterdam, Monaco, Milano, Lubjana che oggi guidano la ripresa e il rilancio del modello sociale europeo) avrebbero chiuso i battenti, si sarebbero, come qualcuno molto fantasioso ha affermato per dare voce alla protesta, imbarbarite.

Tutte le esperienze in corso in città italiane ed europee di ogni dimensione e latitudine (e la stessa Pescara dove ci sono le aree pedonali) invece mostrano – al contrario – che dove si favoriscono il trasporto pubblico, la mobilità attiva in bicicletta e a piedi, le zone “30” e a traffico limitato, le aree pedonali, il commercio fiorisce e le persone si riappropriano degli spazi pubblici liberati dallo smog, dal rumore e dall’invadenza delle automobili.

Pescara attualmente, sottolinea Civitarese, ha 28..938 metri lineati di piste ciclabili, a cui si aggiungono altri 8.239 da realizzare.

.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pista ciclabile in via Muzii, l'assessore Civitarese non molla: "Nessun danno ai commercianti"

IlPescara è in caricamento