rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
mobilità

Una pedalata nei luoghi del ricordo dopo il giorno della liberazione [FOTO]

Nella giornata di domenica 1° maggio la Fiab Pescarabici ha organizzato il secondo tour di accompagnamento all’interno del progetto "Il color che move il mondo"

In concomitanza con gli eventi legati alla ricorrenza del 25 aprile, nella giornata di domenica 1° maggio la Fiab Pescarabici ha organizzato il secondo tour di accompagnamento all’interno del progetto "Il color che move il mondo". I partecipanti hanno percorso oltre 10 chilometri all'insegna dello slogan “Resistere, pedalare, resistere” lungo le strade del territorio comunale di Pescara, facendo tappa nei luoghi del ricordo e della testimonianza del giorno della liberazione. 

"Abbiamo “resistito” sull’intero percorso - scrive la Fiab in una nota - perché le asperità trovate sono state tante, sia dal punto di vista infrastrutturale che di spazi di sicurezza, nonostante il giorno festivo e finanche scortati dalle forze dell’ordine, che hanno con premura accudito la ciclo-comitiva". È stato, insomma, un importante momento di sensibilizzazione, sull'onda della memoria che va sempre coltivata.

Ricchi e interessanti i diversi momenti della giornata vissuta dai ciclisti, che come detto hanno dovuto fare fronte anche ad alcuni problemi: "Le criticità maggiori - aggiunge la Fiab - le abbiamo riscontrate soprattutto lungo la Tiburtina e la Strada Pendolo, tra l’inesistenza di ambiti riservati, nel primo caso, e il completo abbandono di quanto già realizzato, nel secondo. Tra l’altro, soprattutto lungo la Strada Pendolo, in fase di estensione, abbiamo più volte rimarcato l'opportunità di eliminare la “segregazione” della pista come progettata ad oggi, bidirezionale lato monte, e di riallocarla direttamente sulla carreggiata in modalità monodirezionale, come previsto d’altronde dalle norme vigenti in materia". 

Al contrario, precisa la Fiab Pescarabici, lungo corso Vittorio Emanuele II è andata molto meglio perché "l’assenza di traffico ha reso il transito agevole, come non capita mai nei giorni feriali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una pedalata nei luoghi del ricordo dopo il giorno della liberazione [FOTO]

IlPescara è in caricamento