rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
mobilità Montesilvano

Montesilvano, studenti in carrozzina come sentinelle della civiltà

Passeggiata "empatica" in giro per la città sperimentando la condizione di handicap, tra pregiudizi, barriere architettoniche e culturali e riflessioni sui diritti umani per comprendere il vero significato della diversità

Un progetto di sensibilizzazione portato avanti dall'Ufficio Disabili del Comune di Montesilvano e approvato dall'assessorato alle politiche per la disabilità. A essere chiamati in causa sono circa 150 studenti di terza media che, dopo una prima parte di incontri teorici incentrati sulla convenzione Onu e sulla dichiarazione universale dei diritti sull'uomo, sono entrati nel vivo dell'argomento partecipando a una mattinata da vivere in carrozzina tra le vie della città, a stretto contatto con le barriere architettoniche e con i pregiudizi stereotipati che un disabile subisce quotidianamente.

Il percorso empatico, guidato da Claudio Ferrante, è partito dal piazzale antistante la chiesa di Sant’Antonio in Piazza Marconi a Montesilvano, percorrendo Via D’Annunzio, Via San Pietro, Piazza Montanelli, per poi arrivare in Via Vestina, percorrere Corso Umberto, imboccare Via Roma per fare ritorno alla parrocchia di Sant’Antonio.

Studenti in carrozzina

Le sedie a rotelle sono state messe a disposizione dalla ditta Orthosan. Al termine dell'esperimento inclusivo i ragazzi saranno chiamati a un ulteriore approfondimento attraverso le loro riflessioni sulla ricchezza della diversità e sui diritti dell'uomo.

«Gli studenti – dichiara Claudio Ferrante, dell’Ufficio Disabili – hanno partecipato con lo spirito giusto, mettendosi alla prova e comprendendo appieno di avere un ruolo importante nella società. Chiunque può fare la sua parte, semplicemente con piccoli e semplici gesti e attenzione. Questi studenti sono ora diventati delle vere sentinelle di civiltà capaci di riconoscere l’ostacolo e superarlo, aiutando anche gli altri». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano, studenti in carrozzina come sentinelle della civiltà

IlPescara è in caricamento