rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
mobilità

Il Movimento Vita Indipendente scrive a Gesù bambino: "Promesse non mantenute"

Lettera simbolica del responsabile, Manolo Pelusi, che parla di "beffe alla disabilità abruzzese" e invita il governatore Luciano D'Alfonso a "un bel confronto televisivo" sull'argomento

Il contributo del 2017 ridotto da 600mila a 400mila euro annui e l'emendamento per il 2018 - che doveva portare il contributo a 2 milioni - bocciato in Consiglio regionale: a denunciarlo è il Movimento Vita Indipendente Abruzzo in una lettera simbolica a Gesù Bambino, a proposito delle "promesse non mantenute" nei confronti dei disabili da parte della Regione Abruzzo, in cui si invita il governatore D'Alfonso a "un bel confronto televisivo" sull'argomento.

"Caro Gesù bambino - scrive il responsabile del Movimento, Manolo Pelusi - come tutti gli anni mi tocca scriverti cose spiacevoli. Sai, le beffe alla disabilità abruzzese continuano: la maggioranza presieduta dal governatore D'Alfonso non ha mantenuto la promessa dell'assessore Sclocco, fatta il 30 maggio scorso, con la quale affermava il ripristino del contributo di 600mila euro per i progetti di vita indipendente; mi chiedi il motivo? Semplice, non è dato saperlo, perché sulla L.R.57/12 riguardante il 2017, ci siano stanziati solo 400mila euro".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Movimento Vita Indipendente scrive a Gesù bambino: "Promesse non mantenute"

IlPescara è in caricamento