Anche per l'istituto comprensivo 5 di Pescara parte il progetto del pedibus

L'annuncio è stato fatto dall'assessore comunale Albore Mascia. Sono tre le scuole dell'istituto che per ora partiranno con il progetto

Tre scuole dell'istituto comprensivo 5 di Pescara parteciperanno al pedibus, il programma educativo per gli alunni delle scuole elementari. Lo ha annunciato l'assessore comunale Albore Mascia ricordando che si tratta dell'iniziativa che permette ai ragazzi di arrivare a scuola a piedi, in cordata con i compagni, con cappellino e pettorina. Pedibus è stato presentato già nella scuola di via Gioverti e di via Cavour, e ora sarà presentato anche nell'istituto in via Dealla Chiesa, con gli incontri tenuti da docenti e rappresentanti della Fiab - Pescarabici che con i loro volontari saranno accompagnati nel percorso assieme anche ad alcuni percettori di reddito di cittadinanza.

"E' un programma a cui teniamo molto perché contribuisce a formare le nuove generazioni nel rapporto con una città moderna, ecosostenibile, pronta a confrontarsi con le grandi realtà europee. Proprio con fondi europei, statali e regionali, stiamo lavorando non solo per il Pedibus, ma per la mobilità leggera in generale: Pescara è una città che ha tanti mesi con temperature sostanzialmente gradevoli: questo deve consentirci di lasciare l'auto a casa e di muoverci a piedi o in bicicletta, consideriamolo un aiuto per la nostra salute e la nostra socialità".

La vicepreside Starace ricorda che l'istituto aveva già partecipato ad una giornata sperimentale di pedibus, che prevede i punti di raccolta, un'area di cortesia per i genitori che potranno sostare il tempo necessario di affidare i bambini ai volontari con le loro pettorine, indossate assieme ai cappellini per essere visibili.

Ogni istituto avrà cappellini di colore diverso, correlato a tutta la segnaletica che guiderà il percorso.Per i plessi di ‘Gioberti’ e ‘Cavour’ le fermate sono: Toti/Kidland all’incrocio tra viale Kennedy e via Toti; Cavour, all’incrocio tra via Cavour con Strada Parco, lato monte; Cadorna, all’incrocio tra via Cadorna con Strada Parco, lato monte; Parco dei sogni, all’incrocio tra via Mafalda di Savoia e Strada Parco. Per il plesso di ‘Piano T’ le fermate sono: Naiadi, parcheggio delle Naiadi angolo sud/est, confinante con Strada Parco; Santa Filomena, lungo la via Nazionale Adriatica, circa 50 metri a sud della chiesa omonima; Strada delle Fornaci, all’altezza del civico 13, presso via Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I bambini verranno accolti dalle 7.30 alle 8 e verranno riaccompagnati dai genitori nello stesso punto di affidamento al termine delle lezioni,anche in caso di rientro pomeridiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vigilessa di Pescara Monica Campoli protagonista a "Forum" [VIDEO]

  • Il Lotto premia l'Abruzzo: grande vincita ad Avezzano

  • Coronavirus, Marsilio sulle possibili chiusure in Abruzzo: "Non lo escludo ma si lavora giorno per giorno"

  • Influenza stagionale e Sars Cov-2, come eseguire la prevenzione nei bambini: le parole del pediatria Silvestre

  • Cluster di Covid nella scuola media Rossetti: scatta la chiusura, alunni e personale scolastico in quarantena

  • Mascherine: dove trovarle online a prezzi convenienti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento