rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
mobilità

Odoardi (PescaraBici): "Dobbiamo credere di più nel bike parking"

Giancarlo Odoardi sostiene che "oggi si vive dentro un grande parcheggio che si estende lungo le vie cittadine per quasi 300 km senza soluzioni di continuità"

"A Pescara niente bike sharing: per adesso, un minuscolo bici park da 10 bici e tutte le altre dove ci sono i pali, e davanti alla stazione, cordonata da strade a doppio senso di marcia ad esclusivo uso motoristico, oltre al terminal bus si dispiega un unico, grande e immenso parcheggio per migliaia di auto".

E' la 'fotografia' scattata da Giancarlo Odoardi di PescaraBici, secondo cui "la sorte di un'area come quella che circonda la stazione ferroviaria di Pescara costituisce per la città un'opportunità di rigenerazione urbanistica unica e fantastica. Sprecarla, stando dietro a logiche di riempimento, residenziale o commerciale più che di servizi innovativi e sostenibili, rischia di far perdere ai cittadini un treno formidabile per i prossimi decenni.

"Cambiare la mobilità in città, e fare in modo che le strade non siano più tali ma "spazi pubblici", come potrebbe accadere con il nuovo codice della strada e come da più parti auspicato, consentirebbe di guardare all'uso di questo residuale, unico territorio cittadino come ad un luogo di rinascita e di riscoperta di un senso dell'abitare o meglio del vivere la città da troppo tempo perso".

"VIVIAMO DENTRO UN GRANDE PARCHEGGIO" - Odoardi sostiene che "oggi si vive dentro un grande parcheggio che si estende lungo le vie cittadine per quasi 300 km, oltre che in piazze, golene, strade con altre destinazioni, marciapiedi e quant’altro, senza soluzioni di continuità, e sembra che non ci siano alternative alla sua necessità. La bicicletta potrebbe costituire una chiave di lettura utile per cambiare radicalmente le cose, che senza facili sorrisi faremmo bene a considerare e a utilizzare. Come hanno già fatto altri. Con successo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Odoardi (PescaraBici): "Dobbiamo credere di più nel bike parking"

IlPescara è in caricamento